PlayStation se la vede male! Addio a Call of Duty ma la contromossa è già pronta a quanto pare (rumors)

0
30

La Microsoft presto terminerà l’acquisizione di Activision Blizzard e per la Sony arriverà il momento tanto temuto. Call of Duty, la saga di sparatutto di maggior successo per PlayStation, sparirà dalla console. Servirà una contromossa degna di questo nome.  

controller COD
Dopo anni di storia sulla console Sony Call of Duty passerà alla Microsoft. – Androiditaly.com

Per gli appassionati di Call fo Duty è giunto il momento di chiedersi se convenga caambiare console in modo definitivo. Nonostante ormai il binomio COD-PlayStation per molti sia la regola una mossa di Microsoft potrebbe decretare la fine di questa collaborazione.

L’azienda di Bill Gates infatti sta completando l’acquisizione di Activision Blizzard, produttore sia della saga di COD che di giochi di ruolo celebri come la saga di Diablo. Un’operazione che per molti rischia di segnare l’abbandono per la console PlayStation da parte di tutti i titoli con la firma della casa produttrice.

Non dovrebbe trattarsi di un processo fulmineo in ogni caso. Secondo quanto trapelato l’accordo prevedrebbe l’esclusiva dei videogiochi per Microsoft dovrebbe scattare a partire dal 2027. Tre anni di COD ancora assicurati dunque, ma comunque pochi di fronte a vent’anni di collaborazione con Activision Blizzard.

Tra i più critici dell’operazione c’è naturalmente Jim Ryan, CEO di Sony. La sua aspra critica ha sottolineato l’impatto sui giocatori prima ancora che sull’azienda. Le sue intenzioni infatti mirano ad assicurare continuità alla propria clientela. Ma le parole di Phil Spencer sono diverse e quanto dichiarato parrebbe il contrario

Nessuna esclusiva sostiene Xbox

soldato silhouette
Se dal 2027 COD non fosse più concessa a Sony, la prossima console non lo vedrebbe mai. – Androiditaly.com

I timori del CEO di Sony hanno spinto Spencer a dare qualche rassicurazione riguardo l’accessibilità dei titoli futuri di Activision Blizzard. In particolare ha voluto sottolineare che non ci sarà alcun monopolio per Xbox e la Microsoft in generale. La data di uscita dei nuovi capitoli della saga non dovrebbe variare per alcuna console o piattaforma.

Di contro Ryan insiste che le parole di Spencer non dicano tutto e che questa rassicurazione si limiterebbe a coprire qualche anno per poi “rubare” Call of Duty in ogni caso. I dubbi da parte di di Sony non sono cessati e questa dichiarazione pubblica mira a maggiori informazioni da parte di Microsoft.

Le parole del CEO di Sony ormai non possono certo fermare l’operazioni quasi ultimata per acquisire la casa produttrice di COD. Tuttavia qualora avesse ragione potrebbe ancora aprire margini di trattativa.

 

🔴 FONTI: www.msn.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here