Poste Italiane, il servizio SPID ha un nuovo programma dedicato ai giovani, ecco tutto quello che devi sapere

0
92

Sistema Pubblico di Identità Digitale. Questo è l’estrema sintesi dello SPID, di fondamentale importanza per qualsiasi operazione burocratica nell’era tecnologia, ora disponibile anche per i minorenni.

SPID - Androiditaly 20220929
SPID – Androiditaly.com

I nativi digitali crescono immersi in una nuova realtà formata da connessioni, servizi on line e processi virtuali. Avere fin da giovani un’identità digitale certificata consentirà di crescere come cittadini digitali”. Presenta così Poste Italiane il suo nuovo programma dedicato ai giovani per un’Italia sempre più digitalizzata.

Una preambolo necessario, la richiesta di attivazione dell’identità digitale per un minorenne deve essere sottoposta dal genitore (o chi ne fa le veci, un tutore), il quale, accedendo alla propria area personale SPID, gestirà le autorizzazioni di accesso per il minore ai diversi servizi abilitati.

Le funzionalità del Servizio Pubblico di Identità Digitale

Poste Italiane - Androiditaly.com 20220929
Poste Italiane – Androiditaly.com

Fino ai 13 anni lo SPID consente di accedere ai servizi online erogati dagli Istituti Scolastici che progressivamente saranno abilitati, mentre dai 14 anni il minore potrà chiedere l’accesso anche agli altri servizi on line abilitati.

Nell’ultimo webinar dello scorso 28 settembre, Poste Italiane ha illustrato le funzionalità del Servizio Pubblico di Identità Digitale e le novità inerenti all’estensione ai minorenni. “Il progetto di Educazione Digitale – specifica Poste Italiane – si propone di fornire agli utenti una panoramica tra le innovazioni tecnologiche e digitali, attraverso contenuti multimediali dedicati e webinar gratuiti”.

Lo SPID per minorenni nel mondo dei social

Social media - Androiditaly.com 20220929
Social media – Androiditaly.com

L’iniziativa si inserisce nel più ampio programma dell’Azienda quale guida per i cittadini nello sviluppo di conoscenze e sempre maggiori competenze tra tecnologia e innovazione, in Italia non proprio top, per questo Poste Italiane vuole dare una bella sterzata, avvalendosi anche del mondo dei social: le attività, infatti, possono essere seguite su LinkedIn, Facebook e Twitter attraverso l’hashtag #educazionedigitale e nella sezione storie di Instagram.

Acquisire competenze digitali – dicono da Poste Italianepermette di essere maggiormente consapevoli e cogliere in tutta sicurezza le opportunità che meglio rispondono ai nostri gusti e bisogni”.

Il Webinar sullo SPID per minorenni non è l’unico in programma per Poste Italiane. Due i prossimi appuntamenti a stretto giro di… posta. Il primo è previsto per il 5 ottobre e riguarda la crittografia, “uno scudo protezione di dati e provacy”.

Il secondo, invece, in programma una settimana dopo avrà come tema la comunicazione social al servizio del business, per scoprire come utilizzare al meglio gli strumenti digitali per comunicare in modo efficace sia online, sia soprattutto sui social.

FONTE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here