La truffa dietro l’angolo, in pericolo Carte di Credito, Carte Virtuali e Postepay, a cosa fare attenzione?

0
119

Usare le carte di credito per gli acquisti online espone a tentativi di phishing anche molto sofisticate. Per prevenire simili eventi un sistema efficace è il 3-D Secure dei codici temporanei, che si può utilizzare anche con la carta Postepay. 

carte portafoglio
Attenzione a quando si usano le carte di credito per gli acquisti online, meglio mettere più barriere. – Androiditaly.com

Cos’è il 3D Secure?

Ormai le metodiche utilizzate dai truffatori che cercano di sottrarre chiavi di accesso e dati con il phishing sono note. Questi attacchi sono diventati sempre più numerosi dato che ormai grazie anche alla pandemia gli acquisti online sono di gran lunga aumentati rispetto a quelli in negozio.

Quello però che non tutti sanno è che è possibile introdurre dei livelli di sicurezza in più per le carte di credito (Visa, Postepay…). Esiste infatti il protocollo 3-D Secure studiato appositamente per rappresentare una barriera supplementare contro le truffe e soprattutto per i tentativi di phishing.

A svilupparlo per prima fu il gruppo Arcot Systems, acquisita in seguito da CA Technologies. Entrò in uso con Visa, poi seguita anche da MasterCard con il suo sistema MasterCard SecureCode.

Con il protocollo 3-D Secure nel momento in cui occorre effettuare il pagamento oltre al codice CVV viene richiesto all’utente un passaggio ulteriore prima di procedere.

Il codice segreto dopo il PIN

pagamento online
Il sistema 3-D Secure vale sia per Visa che per Postepay e comporta la scelta di un codice segreto. -Androiditaly.com

Il PIN associato alla carta per autorizzare la transazione non c’entra nulla con il codice segreto del protocollo, che viene a creare una doppia autenticazione. Prendendo come esempio la Postepay per attivare il 3-D Secure occorre prima di tutto associare il proprio numero alla carta. Occorre verificare il contatto in modo che i codici in seguito vengano inviati via SMS solo al numero autenticato.

Per svolgere questo passaggio è necessario recarsi fisicamente in un ufficio postale e domandare il modulo per la procedura. In alternativa è possibile svolgere il tutto anche tramite ATM, ricordandosi di avere con sé la carta e il PIN.

A questo punto basta aprire il portale di Poste Italiane per confermare l’attivazione del protocollo. Il sito invierà una password per dare il via libera definitivo e finalmente il 3-D Secure sarà attivo a tutti gli effetti. In caso si dovesse cambiare il contatto telefonico associato si potrà comodamente svolgere tutto dal portale. A patto però che il vecchio numero sia ancora attivo.

 

🔴 FONTI: www.librettodirisparmio.com