La nuova CIE, Carta di Identià Elettronica, è arrivata; qui la procedura per richiederla

0
119

Anche ai documenti piace cambiare mise ogni tanto e ora tocca alla Carta d’Identità Elettronica (CIE). Tutte quelle emesse a partire dal 29 settembre avranno anche la bandiera dell’Unione Europea nello spazio in alto a sinistra. 

carta UE
La carta di identità elettronica ora aggiunge la bandiera dell’UE. – Androiditaly.com

Un nuovo simbolo

Pare che per la CIE sia arrivato il momento di aggiungere un piccolo accessorio in più su un angolo del documento. Per la precisione si tratta della bandiera dell’Unione Europea che apparirà in piccolo a sinistra della tessera. Il rettangolino blu con le 12 stelle sarà posizionata alla stessa altezza della scritta “Carta di Identità”. Un arricchimento per la carta come lo ha definito il governo.

Questo naturalmente non significa che le carte rilasciate prima di questa data non vadano più bene. Anche senza il simbolo dell’UE rimarranno valide fino alla data indicata senza variazione di sorta. A tale proposito conviene ricordare che per sostituire il proprio documento di identità bisogna presentare richiesta a partire da 180 giorni prima rispetto alla scadenza.

Come mai questa aggiunta? La ragione è legata al miglioramento dei sistemi di anticontraffazione, infatti oltre all’icona della bandiera le nuove CIE hanno anche un nuovo elemento di sicurezza con la sigla della nazione. Per l’Italia naturalmente si utilizza l’abbreviazione IT come specificato dall’ Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

Che cos’è la CIE?

commissione UE
La commissione europea ha istituito la carta d’identità elettronica tre anni fa, nel 2019. – Androiditaly.com

Questo documento è al contempo uno strumento molto utile per poter accedere in ogni momento ai servizi online della Pubbliche Amministrazioni che sono abilitate per la CIE. La possibilità è garantita dal microchip contactless che è inserito all’interno della carta. Basta cercare la voce “Entra con CIE” e si può sfruttare l’accesso più rapido tramite il documento.

Si può addirittura usare la carta d’identità elettronica per poter firmare un documento elettronica grazie alla firma elettronica avanzata adatta a file di qualsiasi dimensione. Per farlo esistono sia l’opzione “Desktop” da PC sia quella “Mobile” dal proprio smartphone. Nel secondo caso occorre dotarsi dell’applicazione CieSign che si può tranquillamente scaricare anche da Google Play Store.

Per incentivare i cittadini a dotarsene quanto prima, chi avesse ancora valido il vecchio documento può comunque fare richiesta anticipata, come avviene per esempio per il deterioramento. Rinnovarla richiede di prenotarsi (anche online) presso il proprio comune di riferimento per presentare la richiesta. Il documento poi arriva all’indirizzo fornito entro 6 giorni lavorativi.

 

🔴 FONTI: Ministero dell’Interno