Come avere la Carta d’Identità sul tuo smartphone Android? Ecco il trucco davvero semplice

0
46

Con la carta di identità elettronica (CIE) basta avere dietro il proprio smartphone per recarsi agli uffici comunali. Associarla al telefono è facilissimo. Si scarica in un attimo l’applicazione CieID e si registra il documento: il gioco è fatto! 

smartphone dialogo
Basta scaricare CieID e inserire il PIN da otto cifre: facile e rapido! – Androiditaly.com

La CIE(Carta d’Identità Elettronica) è lo strumento che definisce e riconosce chi è il soggetto in suo possesso con valore pari al documento fisico. Utilizzandola infatti qualsiasi cittadino italiano può avere accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione sugli appositi portali online. Un po’ come per lo SPID.

In più la CIE ha un vantaggio considerevole rispetto al documento di identità plastificato. Vale a dire che la si può avere sempre con sé all’interno del proprio smartphone. E se scordare una tesserina è facile, dimenticarsi il telefono ormai è diventato impossibile. Soprattutto perché sempre più persone ormai lo usano anche per collegarvi la carta di credito. Oppure per tenere a portata i propri wallet virtuali.

Ma come funziona per questo documento così importante? Innanzitutto l’operazione è del tutto gratuita. La prima cosa che serve al cittadino è scaricare l’applicazione apposita valida sia in Italia che in tutta Europa, ossia CieID. Per trovarla basta andare su Google Play Store o su Apple App Store se si possiede un iPhone. Naturalmente meglio fare attenzione per non rischiare di scaricarne una fasulla.

Registrare e usare la propria CIE

carta europea
La CIE è valida anche per viaggiare in tutti i Paesi dell’UE. – Androiditaly.com

Una volta effettuato il download dell’applicazione CieID basta avviarla e cliccare sull’opzione “Registra la tua carta”. A questo punto appariranno le istruzioni per portare a termine la procedura. Occorre inserire il PIN della propria carta elettronica che viene generato al momento del rilascio del documento. Il codice risulta per metà sul foglio che il cittadino riceve all’ Ufficio Anagrafe. Le ultime quattro cifre arrivano nella busta che viene recapitata a casa. Lo stessi vale per il codice PUK che però per l’app CieID non è necessario.

Inserito il PIN basta avvicinare la carta al lettore NFC del proprio smartphone. Appena giunta la conferma da parte dell’applicazione è tutto pronto e il documento può essere aperto dal telefono.

La richiesta dei documenti da remoto attraverso la CieID risulta molto semplificata. Per i portali universitari, per le banche o per enti come INAIL e INPS. La digitalizzazione del paese avanza e risulta sempre più efficiente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here