Ora Ikea odia a morte questo videogame horror: già sapete il perchè? {AGGIORNATO}

0
88

Un gioco ispirato ad un marchio, uno store o un brand, può suscitare tale polemica da passare per vie legali? Questo è ciò che è successo nel caso di The Store is Closed, un gioco palesemente ispirato alla famosissima catena Ikea.

Ikea
Lo store Ikea non ha preso molto bene la creazione di questo gioco – androiditaly.com

Un gioco “da tribunale”

The Store is Closed non è ancora uscito che già ha scatenato le prime polemiche da parte della fonte ispiratrice. Ikea, una volta saputa l’esistenza del gioco in via di distribuzione, ha chiesto che questo fosse cancellato o, al massimo, significativamente modificato, eliminando tutti i richiami al negozio presenti nel gioco.

La minaccia dello store era di passare alle vie legali ufficialmente. Il suo ufficio legale, infatti, ha contattato i creatori del gioco, a causa di diverse infrazioni di coypright dell’azienda produttrice di arredamento domestico.

Lo store Ikea non è citato direttamente nel gioco, ma i richiami che lo riconducono ad esso sono chiari e palesi. Dai piccoli dettagli agli spot pubblicitari, è ovvio per tutti che il gioco sia un richiamo al negozio svedese.

The Store is Closed, che tipo di gioco è?

Parliamo di un survival horror che ha, come protagonista, il giocatore intrappolato in un negozio Ikea che sembra infinito e dalle fattezze di un labirinto. Questo store è disabitato, durante il giorno, mentre di notte si popola di commessi mostruosi che tenteranno di aggredirci.

The Store is closed
The Store is closed è davvero creepy – androiditaly.com

Sviluppato da Jacob Shaw, sembra che Ikea non abbia preso bene l’ambientazione e la visione del proprio personale operante. Seppur si tratta di un progetto piccolo, la catena ha deciso di contattare Shaw, intimandogli di andare a modificare tutti i dettagli che vanno a violare il copyright, altrimenti il gioco dovrà essere direttamente cancellato.

Il progetto, infatti, è palesemente provocatorio, seppure il negozio viene appellato come Styr. Nonostante questo, già solo la grafica dell’inventario e del crafting ricordano molto quella di Ikea per le sue pubblicità, quindi lo store ha contattato il creator.

Aggiornamento: le dichiarazioni di Ikea

La notizia è di qualche giorno fa, e ieri Ikea UK ha dato aggiornamenti sulla situazione. Lo store, infatti, trova lusinghiero che il gioco si sia ispirato al proprio marchio, ma al contempo bisogna garantire che l’immagine commerciale sia intonsa e non venga interpretata in una maniera sbagliata.

Il creatore del gioco, Shaw, è stato contattato e ha deciso di apportare alcune modifiche inerenti agli elementi che possono inficiare anche indirettamente il marchio. Tutte le modifiche del caso dovrebbero essere pronte per la data di lancio del gioco, che avverrà idealmente nel 2024.

Fonte