Problemi nel mondo del gaming con Windows 11 2H22, come risolverà Microsoft?

0
18

La nuova variante di Windows non sta funzionando come dovrebbe, diversamente da quanto aveva dichiarato Microsoft in precedenza. Ma è anche vero che società ha rassicurato i suoi utenti sostenendo che i problemi li stiano risolvendo, di conseguenza dovrebbero sparire. Ma sarà davvero così?

Problemi nel mondo del gaming con Windows 11 2H22, come risolverà Microsoft?
Windows 11 non è così perfetto come sembra – Androiditaly.com

I computer sono lenti? No, è Windows il problema

Windows 11 22H2, sulla base delle ultime analisi effettuate, sembra che abbia qualche problema con il gaming. Lo ha anche accertato Microsoft stessa per poi assicurare che i suoi sviluppatori stiano lavorando a una soluzione. Ma che cosa dovrebbe avvisarci che ci sia un errore con il sistema operativo?

Non è così difficile da capire, e chi fa un uso assiduo del PC se ne sarà già accorto. Sembra che si siano registrati dei cali di frame rate e rallentamenti/scatti che non si osservavano prima di eseguire l’aggiornamento. La causa, in aggiunta, è stata già trovata: pare che dei giochi scatenino involontariamente alcune funzionalità di debug delle performance delle schede video non pensate per essere accessibili dall’utente.

Ora come ora non sono stati rilasciati dei workaround che funzionino a livello universale, ma nulla ci vieta di fare alcuni tentativi che possono effettivamente darci una mano. Tanto per iniziare sarebbe una buona iniziativa quella di tentare di cercare degli update per i giochi afflitti dal bug; capita spesso che gli sviluppatori decidano di intervenire in prima persona.

Soluzioni da seguire, ma solo in caso di necessità

Problemi nel mondo del gaming con Windows 11 2H22, come risolverà Microsoft?
Aspettiamoci altre news simili più avanti – Androiditaly.com

L’alternativa, andando avanti, è quella di procedere con la disinstallazione di Windows 11 22H2 e il ripristino alla versione precedente. La procedura può essere completata senza perdita dei dati personali, a meno che non siano passati troppi giorni dall’installazione dell’aggiornamento, chiaramente. In tal caso sarebbe totalmente inutile provarci per delle ragioni fin troppo chiare.

Per quel che riguarda i giocatori che ancora non hanno proceduto con la patch rilasciata, noi vi suggeriamo di aspettare che il problema venga risolto onde evitare di tirarsi la zappa sui piedi in pratica. Non sarebbe la scelta più intelligente aggiornare Windows proprio adesso.

Microsoft ha anche detto di aver aggiunto un nuovo “safeguard” in modo tale che i sistemi o le configurazioni hardware afflitte dal bug non ricevano l’aggiornamento in automatico. Diciamo che è un ottimo modo per evitare di mettere in serio pericolo il nostro computer, dunque non possiamo che apprezzare questa introduzione.

🔴 Fonte: www.hdblog.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here