Su Pokémon imbrogliare è rischioso, le sanzioni sono pesantissime

0
75

Nessuna tolleranza per chi prova a imbrogliare la Pokémon Company, soprattutto giocando agli ultimi titoli rilasciati (Scarlatto e Violetto). Sono già partiti i nuovi ban attraverso i giochi usciti per la console Nintendo Switch e su altri servizi online. 

giochi e gadget pokémon
Sono già emersi diversi tentativi di evadere le regole di gioco anche per gli ultimi titoli, ma è ora di finirla. – Androiditaly.com

Pokémon Company sul piede di guerra

Per i furbetti dei giochi ufficiali rilasciati dalla Pokémon Company non c’è molto da ridere viste le ultime notizie arrivate. La società che si occupa della gestione e della licenza di utilizzo del marchio infatti ha appena fatto partite una nuova ondata di ban.

Questa iniziativa agirà sia a livello del servizio cloud (noto come Pokémon HOME) che i giocatori usano per salvare i progressi sui vari videogiochi del franchise. Può essere utilizzato sia per i titoli che girano sulla Nintendo Switch sia per giochi mobile come il famosissimo Pokémon GO.

I ban che a breve avranno effetto prima di tutto limiteranno le funzionalità online dei giochi. Vale a dire anche la possibilità di sfidare altri giocatori o effettuare scambi vantaggiosi. Si tratterà di restrizioni che potranno avere carattere provvisorio o permanente a seconda delle violazioni registrate da parte dei giocatori.

Un annuncio simile arriva a pochissimo dall’uscita dei nuovi titoli del franchise, ossia Pokémon Scarlatto e Violetto. Al momento questo titolo non è stato aggiunto al servizio cloud, e probabilmente la compagnia vuole giocare d’anticipo.

Lotta ai Pokémon illegali

Pokéball fatta di pixel
Non sono rari scambi di Pokémon rari o a livelli altissimi compiuti in modo illegale. – Androiditaly.com

Oltre a non poter più usufruire delle funzionalità online i giocatori bannati perderanno l’accesso ai titoli maggiori, compresi Spada e Scudo. Una delle attività illegali perpetrate in modo diffuso è lo scambio di creature illegali sfruttando anche i bot di Discord o il simulatore Pokémon Showdown.

In questo modo a patto che nel gioco esista la creatura ceduta al giocatore questo può aggiungere alla sua squadra anche un pokémon leggendario a livello massimo. La Pokémon Company per fortuna ha deciso di tenere in considerazione che alcuni abbiano ricevuto elementi illegali senza essere del tutto consapevoli. In tal caso non dovrebbe arrivare alcuna forma di ban.

Oltre ad avvantaggiare ingiustamente alcuni giocatori, i pokémon illegali possono interferire con la fluidità e le dinamiche di gioco. In certi casi non è possibile salvare la partita o rischiare di far perdere i dati agli utenti.

 

🔴 FONTI: www.msn.com