Su WhatsApp Desktop più privacy e sicurezza, ecco cosa cambia sull’app per PC

0
69

WhatsApp si sta dando un gran da fare in questo anno, colmando il gap di tante innovazioni che per lungo tempo sono mancate agli utenti dell’app.

Tra le Community, i sondaggi, le reazioni ai singoli messaggi e tante chicche che hanno migliorato l’app, stanno arrivando delle novità che ancora non ci aspettavamo.

WhatsApp Desktop - Androiditaly.com 20221122
WhatsApp Desktop – Androiditaly.com 20221122

Una in particolare è stata tanto attesa ed è recentemente stata “avvistata” da WaBetaInfo nel nuovo codice beta della versione desktop di WhatsApp. Infatti, se l’applicazione per smartphone è in via di grande cambiamento e miglioramento, quella per PC finora ha mancato un po’ di novità e allineamento con le funzioni proprie dell’applicazione mobile. Motivo per cui gli utenti non possono che essere contenti di quello che è emerso dalle indiscrezioni riportate dall’autorevole sito specializzato nelle news su WhatsApp.

Arriva il blocco schermo

La funzione tanto attesa, che finora era presente solo su Android e iOS per dispositivi mobile, è la possibilità di applicare un blocco schermo anche sulla versione per PC e Mac. Un’ulteriore livello di sicurezza che darà agli utenti la possibilità di proteggere le loro chat e i loro messaggi anche e soprattutto sullo schermo del Computer, senza la necessità di dover spegnere ogni volta lo schermo o dover applicare un password allo screensaver.

WhatsApp - Androiditaly.com 20221122
WhatsApp – Androiditaly.com

Per adesso, come sappiamo, il blocco schermo può essere applicato e poi sbloccato sia tramite autenticazione biometrica, una sorta di Face ID che funziona per WhatsApp in maniera specifica ma che funziona come per gli iPhone, o l’inserimento di un codice di sblocco ogni volta che si cerca di aprire l’applicazione, così da lasciare sconosciuti ed eventuali curiosi fuori dalle faccende personali.

Tempistica work in progress

WhatsApp - Androiditaly.com 20221122 2
WhatsApp – Androiditaly.com

Questa funzione ora sembra essere stata messa in programma anche per la versione desktop dell’app di messaggistica numero uno al mondo. Anche se a dirla tutta per adesso non è stato chiarificato se sarà possibile utilizzare i sensori per la autenticazione biometrica anche sul computer: esistono infatti dei sistemi di questo genere, come il Touch ID sui Mac o Windows Hello in ambiente Microsoft, ma non si sa se sarà possibile applicarli alla sicurezza di WhatsApp. Di sicuro, al momento, si sa solamente che il sistema di sicurezza utilizzato sarà quello dell’inserimento password.

E non è ancora stato dato nessun dettaglio circa le modalità di rilascio e implementazione della funzionalità di blocco e sblocco dello schermo, pertanto per adesso si viaggia nel campo delle ipotesi perlomeno per quanto riguarda le tempistiche di lavorazione.

FONTE