Unreal Engine, anche Netflix sfrutta il sistema grafico per eccellenza con un nuovo gioco tripla A

0
68

La commistione fra streaming e gaming diventa sempre più stretta, e Netflix ne sta approfittando alla grande, addentrandosi sempre più nel mondo dei videogiochi.

Pur senza aver rilasciato alcuna dichiarazione in merito, la compagnia di streaming ha lasciato in giro vari indizi che portano esattamente a questa conclusione.

Netflix - Androiditaly.com 20221124
Netflix – Androiditaly.com

Girano infatti in rete svariati annunci di lavoro, pubblicati proprio da Netflix, che fanno capire come il colosso dello streaming sia alla ricerca di personale specializzato nello sviluppo di videogames: le assunzioni infatti stanno aumentando, sotto la guida di Mike Verdu, che è stato recentemente nominato vice presidente della divisione gaming di Netflix. A livello operativo invece è stato messo Chacko Sonny, che ha già lavorato alla Blizzard Entertainment nel ruolo di executive producer di Overwatch.

Si prevede l’arrivo di un RPG

Secondo quando si dice nell’ambiente, e soprattutto in base alla natura degli annunci di lavoro, Netflix avrebbe un team a lavoro a un grosso gioco categorizzato tripla A per Personal Computer che avrebbe come base tecnologica Unreal Engine. Inoltre sembra che possa trattarsi di un action RPG.

Gaming - Androiditaly.com 20221124
Gaming – Androiditaly.com

Gli annunci di lavoro che Netflix ha pubblicato per creare questo team di lavoro richiedono ruoli (per ora ancora scoperti) come game director, technical director, art director, live service analyst e lead engineer. E parlano di un videogioco che è descritto come “gioco PC tripla A totalmente nuovo“, costruito su Unreal Engine, ed a volte in alcuni annunci definito come un action RPG in terza persona. Anche se non sono stati ancora fatti annunci in merito a questo gioco, sembra che si possa trattare di un progetto di grosso calibro che potrebbe eventualmente aprire altre strade per eventuali “crossover” con film o serie televisive.

Non si tratta del primo progetto che Netflix ha messo in campo nel settore videoludico: è già di qualche tempo fa infatti l’annuncio della messa in piedi di una sezione gaming, che è presente sul suo sito ufficiale insieme alle varie sezioni dedicate allo streaming televisivo, ed anche l’acquisizione di team come Spry Fox e Night School Studio, che è responsabile della realizzazione di Oxenfree. Inoltre da qualche giorno è disponibile, per gli abbonati Netflix mobile, Immortality. Si tratta di un gioco creato da Sam Barlow, già creatore di Her Story e Telling Lies, in cui il gamer deve seguire le orme di una attrice che ha girato tre film mai finito e distribuiti, e cercare di capire cosa sia successo e perché i film non siano mai stati completati.

FONTE