Huawei lancia il programma “Seeds for the Future 2.0”

0
53
Scocca Huawei Seeds for the Future 2.0 (Pixabay)
Foto di farukgarib da Pixabay

In occasione del forum sulla tecnologia e sostenibilità, Huawei ha annunciato “Seeds for the Future 2.0”.

Pc Create Huawei Seed for the Future (Pixabay)
Foto di www_slon_pics da Pixabay

Huawei guarda al futuro. Scelta obbligata per una multinazionale che punta su futuro e innovazione. È proprio di futuro che si è parlato al forum su tecnologia e sostenibilità. Un’occasione per annunciare “Seeds for the Future 2.0”.

Il corposo investimento della multinazionale cinese (150 milioni di dollari) rispecchia il grande sforzo di Huawei. Il programma punterà allo sviluppo di giovani talenti digitali nei prossimi cinque anni. Alcune stime parlano di oltre tre milioni di persone che beneficeranno di questo investimento.

L’annuncio è durante il forum “Tech & Sustainability: Everyone’s Included”. Si è parlato del ruolo della tecnologia nella costruzione di un mondo più sostenibile. Al forum erano presenti, oltre a Huaweii, IUCN, CDP e Singapore Institute of International.

Leggi anche–> Bonus Tv, ecco chi ne può beneficiare: i dettagli

Sono stati proiettati i documentari “Innovation: Blood, Sweat and Dream” con le storie di innovatori e ambientalisti. Molto seguito anche l’intervento di Liang Hua, Chairman di Huawei.

Hua ha ribadito l’importanza dell’alfabetizzazione digitale come diritto inalienabile. Infine, ha fissato gli obiettivi del programma, che vedrà lo sviluppo di studenti universitari in merito a competenze ICT.

A concludere il forum è stato Bruno Oberle, Direttore Generale di IUCN. Il manager ha menzionato anch’esso l’importanza della tecnologia per la tutela della biodiversità e delle specie a rischio. Hanno presenziato l’evento anche Dominic Waughray e Sean de Cleene del World Economic Forum.

Seeds for the Future

Laureate Huawei Seeds for the Future (Pixabay)
Foto di Pham Trung Kien da Pixabay

Il programma Seeds for the Future è alla sua seconda edizione in assoluto. Avviato in Thailandia nel 2008, il programma ha l’obiettivo di sviluppare talenti locali e incoraggiare i giovani “semi” a creare un futuro migliore.

I successi del programma sono stati più che rilevanti: in Thailanda, Malesia e Indonesia sono emersi più di 100.000 talenti del mondo digitale. Sviluppo che ha visto un’accelerazione durante la pandemia. Sono aumentate infatti le collaborazioni con le migliori università, comprese quelle dell’Asia e del Pacifico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here