Google: dopo 16 anni addio ai Segnalibri. A settembre Google Bookmarks andrà in pensione

0
69
Google segnalibri chiude (Unsplush)
Photo by hk on Unsplash

Il servizio verrà eliminato dalla piattaforma Google. Erano pochi gli utenti che utilizzavano periodicamente i Bookmarks

Scritta Google segnalibiri chiude (Pixabay)
Foto di Simon da Pixabay

Un’altra disfatta per Google. Dopo 16 anni di servizio, Google Segnalibri verrà eliminato dai tools del motore di ricerca. Gran parte degli utenti del web, infatti, non ha mai utilizzato il servizio. Google ha così deciso di cancellarlo del tutto

Per chi, leggendo queste righe, è andato in panico, e ora è già alla ricerca di altri servizi online su cui salvare i propri link e le pagine visitate niente paura. Probabilmente state confondendo il servizio di Google Segnalibri con i preferiti di Chrome.

Quest’ultimo servizio, infatti, non verrà assolutamente cancellato, per cui le centinaia di migliaia di link e pagine salvate potranno rimanere tranquillamente lì dove sono.

Cos’è Google Segnalibri

Banner Google segnalibri chiude (Google)
Google

Esatto, se vi state chiedendo cos’è Google Segnalibri (o Google Bookmarks) sappiate che è proprio questo il motivo per cui verrà eliminato. Il servizio, infatti, non è mai stato utilizzato così tanto come il colosso di Mountain view si aspettava, tanto da decidere di cancellarlo del tutto.

Google Segnalibri ha la stessa identica funzione di un segnalibro cartaceo, ovvero quella di salvare un contenuto, una pagina, un indirizzo che ci interessa, in modo da poterlo ritrovare facilmente.

A differenza dei segnalibri cartacei, il servizio di Google ovviamente funziona tramite scorciatoie che utilizzano indirizzi URL che portano ad una pagina Web. Si può trattare quindi di un sito web, un video online o un indirizzo di Google Maps.

Leggi anche –> WhatsApp bloccati 2 milioni di utenti per aver infranto una regola poco conosciuta 

Google segnalibri permette di organizzare questi contenuti salvati in cartelle di preferiti, in modo che gli utenti possano facilmente trovarli. Il vantaggio è che queste cartelle possono essere sincronizzate tra più dispositivi, in modo che gli utenti possano trovare i loro segnalibri sia da pc che da mobile o tablet.

L’annuncio è stato dato da Google attraverso un semplice banner apparso sulla Home page del servizio. Il messaggio annuncia che il servizio verrà eliminato il 30 settembre e che per salvare i propri segnalibri è necessario cliccare su “Export Bookmarks”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here