Tanti big del web tra cui Google e Facebook minacciano lo stop dei servizi

0
30

Google, Facebook e altri big del web minacciano lo stop dei servizi in un paese come protesta verso una legge sulla privacy.

google facebook hong kong
Diversi big del web minacciano la sospensione dei servizi (foto: Pixabay).

La recente pandemia (dalla quale non siamo ancora pienamente usciti) ci ha fatto capire quanto il mondo sia sempre più interconnesso, e come i servizi web siano delle volte essenziali.

Leggi anche –> Android, popolari app ruberebbero i dati: l’indagine

Per questo, fa rumore la minaccia da parte di Google, Facebook e altri big del settore di sospendere i servizi per protesta; analizzando più da vicino la questione però, possiamo saperne di più circa le motivazioni che hanno portato diverse aziende a ponderare questa strategia.

Google, Facebook e i big del web contro la legge sulla privacy di Hong Kong

Alcuni recenti emendamenti proposti alla legge sulla privacy di Hong Kong includerebbero anche sanzioni severe, qualcosa di inaccettabile secondo i big del web; insieme, molte aziende tra cui Google, Facebook, Twitter, ma anche Apple Inc., Linkedin e molte altre, avrebbero mandato una lettera d’avvertimento all’Asia Internet Coalition con la minaccia di sospendere i servizi ad Hong Kong.

Come riporta il Wall Street Journal, nella lettera le aziende  avrebbero dimostrato tutto il loro disappunto per l’introduzione di queste sanzioni, non in linea con le norme e la cultura del globo.

Veduta di Hong Kong (foto: Pixabay).

L’unico modo per evitare sanzioni quasi certe, spiegano le aziende, sarebbe quello di annullare gli investimenti e sospendere l’offerta di tutti i servizi ai cittadini di Hong Kong; un danno enorme per i consumatori, che creerebbe poi ulteriori barriere nel mercato.

Leggi anche –> Amici, Sangiovanni e Giulia mandano in tilt il web: Ecco le foto insieme

Hong Kong sembra però non avere nessuna intenzione di fare un passo indietro ma, anzi, il governo (sotto la guida della governatrice  Carrie Lam) ha tutta l’intenzione di estendere a più aree della società (politica, salute, cultura, economia, tecnologia e tempo libero) la legge sulla sicurezza nazionale. Le prospettive non sono delle più rosee e, viste le circostanze, la situazione sembra destinata a far parlare di sé ancora a lungo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here