FTTH da 25 GB/s è realtà: TIM dimostra come è possibile potenziare la rete fibra già installata

0
52

La notizia fa rallegrare molto i clienti già raggiungi dalla fibra, ma anche i fornitori di servizi, visto che per ottenere i 25 GB/s non sarà necessario mettere mano all’infrastruttura

Tim sperimenta la nuova tecnologia grazie alla partnership con Nokia – Androiditaly.com

Sta portando molto entusiasmo sul mercato italiano dei providers la notizia diffusa dai canali ufficiali e degli sviluppatori Tim. Secondo quanto dichiarato dal portavoce dell’azienda sarebbe possibile sfruttare a pieno le infrastrutture già presenti e utilizzarle nel pieno delle loro possibilità.

LEGGI ANCHE: Rinnovato Bonus Pc, ora la scadenza è ad ottobre per avere i €500 da utilizzare: come ottenerli

Lo studio presentato vanta la collaborazione con Nokia, ed è stato un lavoro sperimentale, mai effettuato prima in Italia, sulla tecnologia 25GS-PON. La tesi sulla quale si è basata la ricerca presupponeva che, appoggiandosi al XGS-PON attraverso un’estensione , si potrebbe portare la banda delle attuali reti FTTH GPON da 2,5 Gigabit/s  a 25 Gigabit/s, anche simmetrici, sia in dowload che in upload.

L’azienda finlandese, che può vantare un consolidato know-how nel campo della tecnologia Optical Line Terminator (OLT), ha svolto dei test a Torino su apparati già presenti standard. I risultati ottenuti non sono stati solo incoraggianti ma hanno rivelato potenzialità ancora tutte di sviluppare in ambito commerciale.

Le caratteristiche del FTTH sperimentato da Nokia e TIM e come cambia la nostra user experience

La fibra ottica e le sue grandissime possibilità – Androiditaly.com

Le infrastutture e la rete potranno quindi sussistere e non necessiteranno di integrazioni strutturali aggiuntive per raggiungere performance mai viste prima. Inoltre le conoscenze acquisite ci rendono consapevoli della positiva coesistenza di diverse modalità di utilizzo. Quindi sarà possibile permettere ai servizi a 25 GB/s, a quelli GPON da 2,5 GB/s e ai XGS-PON da 10 GB/s di viaggiare tutti sullo stesso sistema in contemporanea.

LEGGI ANCHE: Google investe smisurati fondi su Gmail, ora non avrà più ostacoli per essere leader indiscusso

Commercialmente la notizia è straordinaria. L’impatto economico e la portata scientifica dell’analisi condotta dalle due aziende implicano una grande opportunità di business per i mercati. Saranno sopratutto i providers ad approfittare di questa opportunità. Anche se si è in una fase molto precoce, l’offerta dei servizi di telefonia è destinata a diventare sempre più specifica e sartoriale, andando quindi a diversificare l’utilizzo della fibra in maniera modulare e proporzionale alla richiesta della clientela.

In attesa che i competitors si sveglino intanto Tim comincerà sicuramente a preparare delle promo che a breve invaderanno il paese.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here