Mangereste un maiale impossibile? E’ ora nei ristoranti!

0
31
Impossible Pork, può davvero sostituire la carne? - AndroidItaly .com

Lo chiamano “maiale impossibile”, invenzione di  Impossible Foods e finalmente nei primi ristoranti. Taglia le emissioni del 77% non usando carne.

Impossible Pork, può davvero sostituire la carne? – AndroidItaly .com

Il cambiamento climatico fa paura. Nei dibattiti se ne parla poco, soprattutto perchè non si vuole accettare una realtà scomoda, ma una delle principali fonti di emissioni di gas serra è costituita dagli allevamenti industriali di animali per il consumo di prodotti derivati, i famosi allevamenti intensivi, una delle fonti più inquinanti in nostro possesso, che potrebbe cambiare. Impossible Foods, una start-up specializzata nella produzione di alimenti di origine vegetale (100% vegana) che emulano le proprietà culinarie della carne, ha annunciato l’avvio della distribuzione dell’Impossible Pork. Dal nomignolo curioso, stiamo parlando di un vero e proprio surrogato della carne di maiale, che rispetto “all’originale” vivo e vegeto segregato in un allevamento intensivo, consente un taglio del 77% delle emissioni di gas serra, un risparmio dell’85% nel consumo di acqua e fino all’82% di consumo di terreno. Insomma, è un maiale impossibile che potrebbe aiutarci a salvare la Terra, invece che distruggerla ogni giorno di più.

LEGGI ANCHE: Vite al limite Joe Wexler pesava 352 kg ad oggi è irriconoscibile-FOTO

Come nasce Impossible Pork

Impossibile Pork sarà rilasciato inizialmente solo negli Stati Uniti, con un debutto in grande stile presso il famoso ristorante Momofuku Ssäm Bar di Manhattan e dal 4 ottobre in oltre 100 ristoranti di Hong Kong. Ed è proprio ad Hong Kong che Impossible Foods è stato privatamente testato: ha condotto dei test totalmente alla cieca su 200 consumatori, che in una percentuale neanche troppo bassa anzi, compresa tra il 54% e il 46% hanno preferito Impossibile Pork al maiale vero, e stentiamo quasi a crederci soprattutto perchè alla carne vera è stato preferito un surrogato di laboratorio: si sono basati soprattutto su caratteristiche quali il sapore, la consistenza, l’aspetto e apprezzamento generale del piatto, con tanto di presentazione perchè si sa, il cibo va gustato anche con gli occhi non solo con il palato. Successivamente, inizierà la distribuzione nei ristoranti di Singapore a partire da novembre.

LEGGI ANCHE: Penna e fotocamera ultra, come il suo nome: Samsung Galaxy S22 Ultra stupisce tutti

Voi cosa ne pensate? Può davvero un surrogato della carne, arrivare a sostituirla? molti si concentrano soprattutto nelle fonti proteiche che volendo, con i legumi  non riesci comunque a sostituire completamente. E’ anche vero tuttavia, che la Terra ci sta lanciando molti segnali d’aiuto e che noi, egoisticamente, stiamo cercando di evitare.Questo prodotto potrebbe aprire molte porte… e cominciare a ridurre l’emissione di gas nella nostra atmosfera.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here