Infinium Phanton all’asta: ecco la console più antica di sempre

0
269

E’ una console talmente rara che pochi di noi l’hanno mai anche solo sentita nominare. Ve ne parliamo. 

Storia e rarità in una singola foto Ecco la Infinium Phanton – Androiditaly.com

Infinium Labs Phantom, la console anacronistica

Si chiama Infinium Labs Phantom ed è la console talmente rara che sicuramente non l’avrai mai sentita nemmeno nominare. E pure ai tempi era davvero futuristica per le sue caratteristiche: non aveva slot per cartucce o lettore CD, i giochi arrivavano tutti tramite internet ed incarnava un po’ quella che oggi è per noi la “Digital Edition“.

Come la possiamo definire?

Infinium Labs Phantom era praticamente un PC in un case orizzontale con alcune personalizzazioni hardware interne. E’ stata considerata fin da subito un colossale vaporware, termine che  identifica quei prodotti informatici (software o hardware) di cui viene annunciata ufficialmente una data di uscita sul mercato, ma che successivamente non vedono la luce per problemi tecnici o economici.

Fu presentata nel gennaio 2003 con un comunicato stampa molto vago, accompagnata da un paio di render appena.

La misteriosa società Panthom

Della società Panthom sappiamo poco e nulla. Non è mai arrivata sul mercato, ha prodotto per un po’ di tempo delle tastiere per poi essere oggetto di critiche e inchieste che portarono a battaglie legali e accese discussioni.
Infinium esigeva la rimozione dell’articolo, ma il tribunale diede ragione a Hard|OCP, e Infinium fu costretta a pagare 50.000 dollari per terminare il procedimento.
Ecco un video storico che ha come protagonista la mitica Infinium, presa a martellate.

Ce ne sono ancora in giro?

Non sappiamo quanti prototipi siano stati mai prodotti e quindi quanti siano ancora oggi esistenti. Ad oggi sono stati confermati solo 2 esemplari: quello del video preso a martellate da Bennett e uno che è stato avvistato recentemente presso un riparatore di computer in Florida.

LEGGI ANCHE: Due nuove offerte per festeggiare il compleanno di Xbox

E poi ce n’è una terza, quella messa all’asta appunto. Intonsa, senza graffi o segni di usura alcuni. La casa d’aste Heritage Auctions la descrive come l’unico esemplare sopravvissuto e dunque di valore inestimabile.

Heritage ha inoltre confermato che l’unità si accende, e mostra un breve video dimostrativo/promozionale. L’asta parte da una base di 340 dollari per potersi aggiudicare questo reperto storico più unico che raro.