La Terra ha un nuovo problema che potrebbe decimare l’uomo: timori nella Scienza

0
162

È stato rilevato un problema serio e che potrebbe compromettere la permanenza sul nostro pianeta, e pare che non sia così facile da prevedere.

La Terra ha un nuovo problema che potrebbe decimare l'uomo: timori nella Scienza
Il pianeta in cui viviamo tende a riservare sempre nuove sorprese per i scienziati – Androiditaly.com

Secondo alcune analisi, la Terra sta rallentando la sua velocità di rotazione. Infatti, l’anno scorso aveva una rapidità maggiore rispetto a quella attuale, ma nonostante sia diventata più lenta comunque sia rimane superiore alla media che già conosciamo.

LEGGI ANCHE: Volantino “Halloween Days” di Unieuro ha sconti incredibili per fine Ottobre

Uno dei motivi principali di questo rallentamento sono, con tutta probabilità, i movimenti del nucleo terrestre, degli oceani e dell’atmosfera. Tuttavia, è bene ricordare a tal proposito che non esistono prove scientifiche della correlazione con i cambiamenti climatici.

Perché è accaduto

La Terra ha un nuovo problema che potrebbe decimare l'uomo: timori nella Scienza
Nonostante sia un problema, secondo gli esperti non è troppo grave come appare – Androiditaly.com

Per sapere come faccia la Terra ad aver rallentato la sua rotazione tendiamo ad usare un orologio atomico, e su cui si è basata l’UTC (Universal Coordinated Time). Augusto Smerzi, Direttore di Ricerca dell’Istituto Nazionale di Ottica del CNR, in merito a questo ha affermato che: “Gli orologi atomici si basano sullo stesso principio del pendolo di Galileo, solo che in questo caso si contano le oscillazioni di un atomo fra due stati quantistici“.

In sintesi, basta semplicemente aspettare che l’orologio atomico – invariabile – e la rotazione della Terra – variabile – non siano più in sincronia per poter calcolare il cambiamento di velocità del pianeta. Difatti, il secondo intercalare svolge la funzione di correggere il tempo applicato all’UTC purché sia allineato con il giorno solare medio, mentre il numero da modificare viene aggiunto o sottratto quando si ha una deviazione temporale superiore a 0,4 secondi.

La Terra, quindi, ruota sul proprio asse rispetto al Sole ogni 24 ore medie del tempo solare, con una inclinazione di 23,45 gradi dal piano della sua orbita attorno al Sole, e questo rappresenta una media delle variazioni. Inoltre la sua rotazione relativa alle stelle fisse è di 3 minuti e 56,55 secondi più breve del giorno solare medio e all’anno.

Uno scenario comune, e che succede spesso, è quello che è avvenuto dal 1972 fino al 2016, in cui si tendeva ad aggiungere 1 secondo alle 23:59:59 per correggere l’errore. l’intercalare dunque è positivo, ma nel 2020 la Terra ha accelerato talmente tanto la rotazione che gli scienziati hanno dovuto sottrarre un minuto. Il giorno più corto pare sia stato il 19 luglio con 1,4602 millisecondi in meno dei 86,400 secondi.

LEGGI ANCHE: WhatsApp, Il trucco pazzesco per chattare con chi ti ha bloccato

Nel 2021, invece, la Terra ha continuato a ruotare più velocemente della media, tuttavia la situazione è cambiata di colpo visto che le giornate si sono allungate di 0,05 millisecondi rispetto all’anno scorso. Ora come ora non sappiamo quali variazioni potrebbe subire il nostro pianeta, infatti è difficile prevederle dal momento che non sono così semplici da rilevare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here