Fortnite dice addio alla Cina: inizia il blocco totale

0
19

Epic Games, la casa di sviluppo di videogiochi situata in California, chiude ufficialmente i server di Fortnite in Cina. Per i fan si è trattato di un’altra brutta notizia. Il videogioco non aveva mai sfondato a Pechino, ecco il colpo di grazia.

fortnite videogioco cina censura
Fortnite chiude per sempre i server in Cina

Prima di arrivare alla notizia principale è bene dare un’idea di quello che sta già accadendo in Cina, avendo prima di tutto ben chiare le circostanze. La situazione videogiochi, effettivamente, è sempre più complicata a causa delle numerose censure che il governo sta portando avanti da tempo. Il governo ha imposto delle restrizioni con l’obbiettivo di “proteggere” i minori.

Tutti i nuovi videogiochi, in Cina, necessitano di ricevere l’approvazione da parte del governo prima di essere mostrati in anteprima e essere approvati per poter vendere le copie. Nel corso degli anni, il processo di licenza è diventato sempre più rigido. A partire da settembre il governo aveva già deciso di introdurre una limitazione sul tempo di gioco ai bambini, incoraggiandoli a trascorrere più tempo possibile all’aria aperta. I bambini, infatti, possono trascorrere un lasso di tempo pari a tre ore alla settimana per la maggior parte dei casi.

LEGGI ANCHE: La Cina sbatte fuori Fortnite, addio da diversi milioni di fan: ecco il motivo

I server che ospitano Fortnite non saranno più accessibili

Fortnite il Film: rumors parlano di accordo già preso con un ex dirigente della Lucasfilm
Immagine del videogioco Fortnite

Con l’arrivo di Halloween, lo scorso 31 ottobre, Epic Games aveva già rilasciato un comunicato ufficiale per informare i fan dell’addio imminente del gioco. Dall’1 Novembre non era già più possibile creare un nuovo account. La casa di sviluppo ha trascorso il 2018 a preparare Fortnite per un debutto di successo in Cina, rilasciando una versione beta differente del gioco con il sottotitolo Night. Quando la società ha rilasciato il videogioco aveva già guadagnato oltre 1 miliardo di dollari in tutto il mondo ma non è mai stato lanciato completamente in Cina.

Fortnite (Night) era differente dal gioco per come lo conosciamo noi, a partire dalle meccaniche del gioco stesso fino ad arrivare a dettagli minori come l’inesistenza di skin con scheletri ed ossa. Oltre alle caratteristiche di gioco, in questa versione, non era possibile acquistare la moneta V-Bucks con i soldi veri ma si poteva ottenere solamente giocando e cercando di completare gli obbiettivi.

LEGGI ANCHE: Netflix supera Disney, ma non per visualizzazioni, bensì…

Dal 2018 a oggi Fortnite non è mai riuscito ad essere fonte di guadagno e di successo in Cina, non solo a causa dell’insuccesso ma anche perché non è mai stato approvato ufficialmente dal governo. Questa serie di motivi hanno portato alla chiusura permanente dei server che ospitavano il gioco e da questo momento non sarà più possibile creare nuovi account. Una vera delusione per tutti i fan.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here