Cattive proiezioni sul Black Friday 2021: non è andata bene

0
215

Seppur possa apparire ai nostri occhi come un periodo molto importante per quanto riguarda gli acquisti, secondo una indagine c’è qualcosa che non va. Ma di quale problema si tratta esattamente?

Cattive proiezioni sul Black Friday 2021: non è andata bene
Il Black Friday 2021, ormai, è terminato – Androiditaly.com

La maggior parte di ciò che compriamo, come sappiamo, lo ordiniamo direttamente online. E le motivazioni che ci spingono a fare questa scelta sono molto semplici: possiamo farlo da casa e senza alcuno sforzo, oltretutto è facile informarsi su internet per scoprire le caratteristiche di un prodotto anziché andare in un negozio fisico e chiedere.

LEGGI ANCHE: Le materie prime per creare chip, prese da vecchi macchinari?

Questo, anche se possa sembrare essere un’ottima mossa, influenza in modo negativo le nostre scelte future. Ovviamente c’è una spiegazione sul perché gli analisti abbiano pensato quanto appena detto, dunque, scopriamo la motivazione.

I progetti degli italiani

Cattive proiezioni sul Black Friday 2021: non è andata bene
In molti si chiedono come sarà il prossimo Black Friday – Androiditaly.com

Innanzitutto, quasi tutti gli italiani pare che effettuino molti acquisti su internet, ma in alcuni casi preferiscono informarsi online e poi andare direttamente in negozio per poter fare le compere e ridurre il tempo di permanenza all’interno dei punti vendita.

Però, in base ad una indagine commissionata da Google a Ipsos Canada, la realtà vera e propria è decisamente differente. Difatti, la pandemia ci ha costretto ad usufruire maggiormente dei servizi online per diminuire i rischi e le spese da affrontare.

E prendendo in considerazione quanto detto, la società di ricerca ha analizzato i trend nelle abitudini di acquisto in 16 mercati diversi in tutto il pianeta, compresa l’Italia, ovviamente. È emerso che, per il 42% degli italiani, almeno 1.000 di loro ha cambiato il proprio modo di organizzarsi sullo shopping a causa del Covid-19, mentre un altro 40% afferma di voler spendere di meno per via degli effetti sociali provocati del virus.

Il 71% dei partecipanti, inoltre, ha scelto di pianificare i propri acquisti in anticipo cosicché non fossero costretti a partecipare ad affollamenti. Il 55%, invece, concentra le proprie uscite per comprare più prodotti possibile, ma il 57% degli italiani, d’altro canto, preferisce stare attento a come spende il denaro.

Proseguendo, un altro 35% cerca sconti, offerte e promozioni online per risparmiare, confermando il digitale come uno spazio indispensabile e molto efficace per poter compiere degli acquisti sensati. Non a caso un 48% aggiuntivo dice che comprerà di più su internet durante il periodo delle festività, con un 57% che usa i siti di shopping – come Amazon – per avere idee e ispirazioni sui regali.

LEGGI ANCHE: Nuovi incentivi per l’acquisto di un auto elettrica: la proposta del Governo per l’eco

Infine, il 53% degli intervistati ha messo in evidenza che prima di recarsi in un qualunque negozio per comprare un prodotto, verifica direttamente sul sito se sia disponibile o meno, evitando inutili perdite di tempo in sostanza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here