Sviluppatore realizza il suo sogno: retribuire (in Bitcoin) chi gioca al suo videogame

0
300

Un game designer proveniente dal Colorado ha un sogno:”pagare” in criptovaluta i propri utenti per ogni ora trascorsa a giocare a Sword of Magi.

Gamer pagati in criptovaluta pr giocare – Androiditaly.com

Ogni giorno, un giocatore sa che dovrà alzarsi più veloce degli altri, perchè le Playstation 5 in negozio sono 6, e tre sono già andate. Migliaia di giocatori ogni minuto spendono i propri sudati risparmi, o quelli di mamma e papà, per arrivare prima e comprare una console, l’ultimo videogioco uscito e introvabile già online o semplicemente abbellire il proprio personaggio con le varie mods offerte, a pagamento s’intende, nel gioco . Allo stesso modo, molti di questi si chiedono come sarebbe invece trovarsi nella situazione opposta, ovvero pagare per giocare. Fico no?. L’ha pensato anche David Hernandez, sviluppatore di videogiochi di Loveland (la croccante Colorado), è vicino a realizzare proprio questo sogno proibito ma che fa brillare gli occhi a molti: essere retribuiti mentre si sta giocando ai videogiochi. Non ho mai pensato che si potesse essere pagati per giocare ai videogiochi”, ha detto in una intervista. Il suo nuovo gioco, intitolato Sword of the Magi, permetterà infatti ai giocatori di fare proprio questo, un sogno che si realizza. Il gioco, di cui vi diamo un assaggio qui sotto, è disponibile sia in versione PC che mobile device, ha un design che Hernandez descrive come “un mix tra Legend of Zelda e Final Fantasy“.

LEGGI ANCHE: Nintendo pensa ai nostalgici con Game&Watch di Zelda: un mini spettacolo da tasca

“Proprio come qualsiasi altro gioco, ergo un gioco molto basilare, il giocatore dovrà andare avanti nella storia, guadagnare punti esperienza e ricompense“, ha continuato Hernandez. “Questo gli permetterà di guadagnare la valuta“. Hernandez prevede di dare ai giocatori che si prestano a questo esperimento, mille token di base per ogni ora giocata, e tutto questo lo farà accadere tramite un software di trasferimento di criptovaluta, ideato proprio per il caso. Il designer di videogiochi di Loveland, nonostante potesse usare un’app già esistente,  dice che il suo gioco è diverso dagli altri che si possono trovare in circolazione, perché non sono richiesti costi iniziali per partire”. Hernandez guadagna infatti ogni volta che i giocatori decideranno di investire i propri soldi nel gioco, tramite Bitcoin ovviamente.

LEGGI ANCHE: Un Senatore accusa le femministe per aver fatto appassionare gli uomini ai videogames: ecco il fatto

Sword of the Magi dovrebbe essere lanciato l’11 dicembre di quest’anno, ergo ad una manciata di giorni da qu. “Ho già più di 200 persone iscritte”, ha dichiarato molto orgoglioso Hernandez. Lo sviluppatore è stato in grado di finanziare il lancio del progetto grazie a una campagna crowdfunding e alla vendita di opere d’arte digitali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here