The Matrix Awakens è da brividi: col Unreal Engine 5 non si distingue dalla realtà

0
250

Il nuovo fiore all’occhiello di Epic Games è la demo tecnica del nuovo videogioco The Matrix Awakens. Unreal Engine 5 è davvero irreale come il suo nome per il livello di somiglianza con la realtà che riesce a creare.

pillole matrix
La realtà specchiata dallo schermo, è The Matrix Awakens. – Androiditaly.com

Lo sbalordimento è stato unanime da parte degli utenti di fronte alla potenzialità del nuovo cavallo di battaglia di Epic Games. Lo sviluppatore di videogiochi ha reso fruibile a tutti di sperimentare una demo tecnica del gioco “The Matrix Awakens”. Sviluppata grazie ad Unreal Engine 5 la demo ha impressionato per il livello di realismo.

Essendo interattiva, non si trattava semplicemente di una sequenza ben girata e ritagliata. Tutto ciò che gli utenti hanno potuto osservare nella città virtuale rappresentata veniva riprodotto in tempo reale. Il tema del gioco è ovviamente legato all’epica serie di film Matrix, simbolo della sovrapposizione di mondo empirico e realtà virtuale. Quale titolo migliore per sperimentare Unreal Engine 5? Questo potrebbe essere il futuro della narrazione interattiva.

LEGGI ANCHE: The Matrix Resurrections avrà i suoi NFT grazie ad accordo con Warner Bros

L’ambientazione proposta nel trailer interattivo prevede una città di 16 chilometri quadrati percoraa da 35.000 passanti e 45.000 veicoli. Alla realizzazione del videogioco ha preso parte anche Keanu Reeves, che a distanza di più di vent’anni non smette di essere Neo. Epic Games rilascerà The Matrix Awakens per PS5 e Xbox Series XIS.

Oltre la meccanica open world

matrix foresta
Ogni minima interazione è stata studiata e progettata. – Androiditaly.com

Scala 1:11 e tanta buona volontà per riprodurre dettagli e meccaniche reali. Essere perfetti è impossibile ma con The Matrix Awakens molti confini cadono. Keanu Reeves e Carrie-Anne (Trinity) sembrano entrati nello schermo, tali e quali nella scena di inseguimento che apre la demo.

Mentre si fugge si può interagire dall’auto sparando alle macchine che seguono. La meccanica degli spari e degli incidenti provocati potrebbe confondersi con un documentario. Esplosioni e  vetri rotti che scattano nel centro esatto dei colpi sparati dal giocatore. Fumo e visione che si oscura, per non parlare di quanto appaia realistica la luce del giorno a livello dell’ambiente. Questo risultato porta il nome di Lumen.

LEGGI ANCHE: Un RPG da record ed open world sta prendendo vita: ecco l’incredibile progetto della Cina

Nella seconda parte della demo ci si può dedicare ad esplorare la città, 7.000 edifici e 1.200 incroci, ciascuno diverso dall’altro. Al termine dell’esperienza non ci si stupisce più che Unreal Engine venga usato anche per le serie TV.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here