La guida autonoma di Tesla la porta in ospedale mentre partorisce lungo il percorso: mai primo d’ora

0
26

Yiran Sherry, la donna proprietaria di una Tesla, partorisce in mezzo al traffico mentre la macchina viaggia con l’autopilota per portarla in ospedale: una scena mai vista prima e che ha risanato il nome Tesla

Tesla riesce a portare una donna in ospedale con l’autopilota – Androiditaly.com

Bisogna cominciare con il dire che Tesla, è sempre stata un po’ additata come poco sicura, specie per quanto riguarda il pilota automatico, molto spesso causa di incidenti. Ma questa volta, il pilota automatico presente sulla Tesla, è stato colui che ha salvato la vita di una donna partoriente. Una donna, che ha dato alla luce la prima bambina nata a bordo di una Tesla, è riuscita ad arrivare sana e salva davanti all’ospedale, mentre partoriva la bimba in macchina. 

LEGGI ANCHE: Tesla sfidata dalla Robotic System: tutto quello che la vostra auto non può fare

Alla 33enne Yiran Sherry si sono rotte le acque nel momento peggiore:  proprio mentre era bloccata in mezzo al traffico di Philadelphia, in coda. Yiran si trovava in macchina con il marito Keating, 34 anni, il primo a realizzare cosa stava succedendo e che, guardando la posizione della macchina in mezzo al traffico, ha capito fin da subito che non sarebbero arrivati in tempo in ospedale. Le contrazioni aumentavano e il traffico non accennava a diminuire, la macchina rimaneva ferma e la moglie era davvero nel pieno del travaglio, così l’uomo ha inserito il pilota automatico in direzione dell’ospedale, che si trovava a circa 20 minuti di distanza da dove sostavano, dopodiché ha aiutato la moglie a partorire, spostandosi sui sedili posteriori. “Ho comunque tenuto una mano sul volante mentre la assistevo”, ha dichiarato Keating Sherry al Philadelphia Inquirer.

LEGGI ANCHE: Tesla lancia un nuovo e fantastico prodotto: nessuno lo sapeva ma ora tutti lo desiderano

La famiglia al completo dopo l’accaduto – Androiditaly.com

“Lei stava stringendo la mia mano al punto che ho pensato che stesse per romperla – ha aggiunto – stavo dicendo a Yiran di concentrarsi sul suo respiro, ma era un consiglio anche per me stesso, la mia adrenalina stava salendo”. La donna , una volta al sicuro nel letto d’ospedale, ha invece raccontato che è stato angosciante decidere se provare ad aspettare o meno di arrivare in ospedale per partorire, ma la bambina ha deciso per tutti: era arrivato il momento venire al mondo. Alla fine è riuscita a dare alla luce la sua bellissima bambina proprio in prossimità della struttura, con le infermiere che hanno poi tagliato il cordone ombelicale sul sedile anteriore dell’auto, dove Yiran aveva appena partorito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here