LG lancia una nuova moda, il monitor 16:18 per lavorare in multitasking

0
121

Il sistema progettato dagli sviluppatori della società Big Tech potrebbe migliorare notevolmente le nostre postazioni domestiche

LG-DualUp-lg-dualup 23122021 - Androiditaly.com
Avere due dispositivi da 21,5″ in uno vi sembra un’utopia? Con il nuovo progetto della LG il desiderata diventa realtà – Androiditaly.com

Che la pandemia abbia creato un nuovo importante approccio alla tecnologia è senza dubbio un dato oggettivo. I suoi effetti hanno avuto importanti ricadute sul settore legato ai dispositivi. Soprattutto alle nuove istanze legate alla vita di ogni giorno, compresi i rapporti sociali ma in particolar modo sul lavoro.

Perché rimanere a casa ha innestato un processo interessante legato alle postazioni per lo smartworking. Se queste in passato, a causa dell’improvvisazione, non erano di aiuto nel raggiungimento delle performance, oggi invece diventano il campo di battaglia in bilico tra spazi ristretti e la ricerca di una produttività accettabile.

LEGGI ANCHE: StanbyME Tv di LG, una nuova era di vedere la tv e senza più alcun confine

E proprio in risposta a questa necessità che si colloca la soluzione proposta da LG. Il progetto di un monitor con dimensioni diverse da solito è, prima di ogni altra considerazione, una soluzione ideale per chi si trova a lavorare in una postazione che non permette l’uso in contemporanea di più monitor. Molte categorie di lavoratori necessitano infatti dei questa doppia dotazione, ma non sempre ha a disposizione sulla propria scrivania di casa dello spazio necessario.

Il nuovo monitor DualUp di LG e le sue specifiche

 lg-dualup-1 23122021 - Androiditaly.com
Le forme compatte e l’assenza del piede d’appoggio rendono il sistema DualUp un valido alleato per le nostre scrivanie – Androiditaly.com

Una delle caratteristiche che rende questo utilissimo display molto diverso da tutti gli altri sono appunto le proporzioni. Parliamo di un 16:18 che quindi si sviluppa in verticale. L’effetto immediato è quello di avere la sensazione di trovarsi davanti a due schermi, senza però cedere alla necessità di gravare sulla colonna e sul tratto cervicale, visto che il risultato rimane compatto e non necessita di ulteriori movimenti della testa.

Dal punto di vista tecnico abbiamo di fronte un monitor che offre 300 nit di luminosità massima e una copertura pari all’ 98% dello spazio colore DCI-P3. Per quanto riguarda la risoluzione questa è di tipo Square Double QHD ovvero 2560 x 2880 pixel.

LEGGI ANCHE: LG lancia un OLED Tv con speaker automatizzati: curerà il design e decreterà la fine delle soundbar?

Il piede d’appoggio è superato da un sistema che si aggancia facilmente a quasi tutti i tipi di scrivanie andando quindi a risolvere il problema degli ingombri. In definitiva ci troviamo davanti un utile alleato per le nostre giornate lavorative più intense.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here