Green Pass con Qr Code addio: a breve solo microchip iniettati sottopelle

0
197

La proposta di questa azienda svedese sembrerebbe una trovata pubblicitaria ma anche un’interessante alternativa

green 23122021 - Androiditaly.com
Che utilizziate il cartaceo, la galleria di immagini o le diverse app, il green pass è il vostro fondamentale documento. Questo infatti permette di accedere a tutti i contesti sociali – Androiditaly.com

Se credevate che gli argomenti legati al tanto necessario certificato verde, questo è il momento di ricredersi. Perché, grazie alla proposta dell’azienda svedese Epicenter, specializzata nel sostegno alle start up che si occupano di innovazione digitale, avrete un nuovo punto di vista relativo alla questione.

La soluzione presentata andrebbe non solo a superare il divario tra chi preferisce usare a versione cartacea e chi invece quella digitale. Questa dicotomia infatti è un aspetto puramente generazionale. E dipende molto dal tipo di approccio che abbiamo rispetto alla tecnologia. Ma soprattutto alla fascia d’età d’appartenenza.

LEGGI ANCHE: Vuoi contrarre il Covid? in vendita online il kit a soli €33 lo stratagemma di un olandese per il Green Pass

Inoltre, per buona pace dei no-vax, l’idea andrebbe a ricalcare, in maniera del tutto ribaltata, una delle teorie complottiste tipiche di chi si oppone al vaccino anti-covid.

Epicenter e la soluzione che supera le attuali opzioni rispetto all’esibizione del Green Pass

green pass green 23122021 - Androiditaly.com
La versione digitale del certificato verde è una modalità ottima per avere sempre a disposizione questo strumento, poiché difficilmente usciremo di casa senza il nostro imprescindibile smartphone – Androiditaly.com

Alcune teorie cospirazioniste basate su strampalate conoscenze scientifiche, avevano ipotizzato che l’inoculazione del siero avrebbe avuto l’affascinante possibilità di iniettare anche un sistema tracciante nell’organismo dell’essere umano. Con la conseguente capacità di ingabbiarlo come in un distopico sistema stile grande fratello.

Epicenter non ha fatto altro che pretendere il mero meccanismo che sta alla base di questa ipotesi di complotto e sfruttarla per ribaltarne completamente il significato. L’azienda infatti ha comunicato che nei suoi laboratori sarebbe allo studio un chip da inserire a livello sottocutaneo. Il suo scopo sarà quello di superare la necessità di portare con se un supporto che dimostri la nostra immunizzazione.

LEGGI ANCHE: VerificaC19 ha risolto il problema della non lettura dei Green Pass

Siamo positivamente convinti che questa provocatoria proposta vedrà la luce con molta difficoltà. Tuttavia l’idea di sfruttare la micro-impiantologia per usi che non siano solo estetici o sanitari è un interessante sbocco di questo particolare ramo della tecnologia. E se non sarà di certo il Green Pass ad essere iniettato sotto pelle, potremmo tuttavia pensare che altri sistemi di identificazioni lo faranno al suo posto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here