PostePay, arriva finalmente la novità che in molti attendevano che ne semplificherà il suo uso

0
227

Con la nuova modalità di ricarica effettuare l’operazione in maniera agevole e con molta più semplicità sarà quanto mai immediato

poste pay 31122021 - Androiditaly.com
Grazie alla nuova funzione di ricarica Postepay sarà ancora più agevole da usare – Androiditaly.com

Le carte ricaricabili fornite da Poste Italiane sono molto apprezzate dagli utenti. A renderle un successo innegabile sono delle caratteristiche che le rendono più accessibili rispetto alle altre.

Le Postepay, nella versione standard ed evolution, restano comunque una soluzione economicamente sostenibile, nonostante il piccolo aumento legato alle spese di gestione al quale sono state soggette a partire da dicembre 2022. Ma non solo. Attivarle è un’operazione abbastanza semplice.

LEGGI ANCHE: PosteMobile annuncia il 2022 col botto: ecco le 2 grandi novità che verranno introdotte

Uno dei vincoli, che però sono stati superati grazie a questa nuova funzionalità, era legato alla modalità di ricarica. In passato infatti per effettuare un ripopolamento della nostra carta si saremmo potuti rivolgere solo a Poste Italiane, sia presso un ufficio fisico che tramite app. O in alternava in ricevitoria.

Il servizio Poste Open segna un importante cambio di passo per i prodotti finanziari di Poste Italiane

banche 2 poste pay 31122021 - Androiditaly.com
Le soluzioni per home banking di Poste Italiane si evolvono e diventano ancora più integrate per un servizio ai clienti migliore – Androiditaly.com

Grazie alla nuova opzione introdotta, gli istituti bancari esterni potranno agganciare le nostre carte Postepay e ricaricarle. Il servizio, che si chiama Poste Open, prevede alcuni passaggi preliminari.

Il primissimo step da compiere consiste nel verificare che la banca interessata faccia parte del circuito ammesso. Al momento infatti questo è costituito da: Intesa San Paolo, Unicredit, Fineco, Banco BPM, N26, Monte dei Paschi di Siena, Banca Sella, BPER, Revolut e ING. Ma non è detto che l’elenco sia ancora passibile di aggiornamenti futuri.

Dopo aver scaricato l’app di Postepay e effettuato l’accesso con le nostre credenziali sarà necessario compiere alcuni step:

  • aprire la sezione ricarica con altri conti
  • sottoscrivere il contratto per l’utilizzo del servizio
  • ricaricare la postepay tramite il conto bancario esterno indicato. Sarà in questo frangente che ci verrà chiesto di inserire i dati necessari, andando poi a salvare l’anagrafica cliccando sulla voce aggiungi strumento di pagamento

LEGGI ANCHE: PostePay tassata: assurdo ma una nuova tassa colpirà la tanto utilizzata carta di Poste

Ora che i diversi sistemi di pagamento sono maggiormente integrati tra di loro cedono molti di quei vincoli che potevano far desistere l’utente. Sarà quindi un gioco da ragazzi ricaricare, ed effettuare gli acquisti in totale sicurezza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here