Con Switch Access hai subito le soluzioni più utili per il tuo smartphone Android a portata di tap

0
96

Con questa funzionalità, i nostri dispositivi Android sono molto più comodi e facili da utilizzare: ecco Switch Access.

Switch Access Android
Con Switch Access non è necessario nemmeno toccare lo schermo per utilizzare le funzionalità del nostro smartphone – Androiditaly.com

Continuiamo a parlare di Android e delle applicazioni che lo popolano. Abbiamo già documentato altri aspetti del sistema operativo, come per esempio il “ponte” tra device mobili e automobili, Android Auto, e la nuova versione del robottino, Android 13. Oggi invece ci dedichiamo agli smartphone.

L’avvento del touch screen ha stravolto il mercato dei cellulari per il semplice motivo che il tocco effettivo dello schermo per muoversi all’interno degli ambienti mobile è una soluzione in grado di ampliare le possibilità di fruizione dei dispositivi. Certo, la tastiera è in qualche modo sopravvissuta.

Si parla soprattutto di cellulari per persone anziane, o comunque per categorie di utenti che fanno fatica a relazionarsi con il touch. La verità è che anche da questo punto di vista, la rivoluzione tecnologica costante non vuole rinunciare alla sua corsa. C’è molto di più del semplice tocco, o “tap”, sullo schermo.

Oramai è diventata consuetudine anche affidarsi alle cosiddette “gesture“, più semplicemente “gesti“. In questo articolo parliamo di un’applicazione che consente di abbinare svariate funzionalità a questi gesti, riducendo al minimo lo sforzo. Switch Access ci permette di fare proprio questo.

Il ventaglio di opportunità offerte da Switch Access

Generalmente, l’app è già integrata nei sistemi Android. Qualora non lo fosse, il download è molto semplice e avviene tramite l’installazione di Accessibilità di Android da Play Store. Per la sua attivazione, basta andare su Impostazioni (o Sistema), poi sulla sezione Accessibilità, e infine cliccare sull’opzione Switch Access.

Ci verrà presentata la possibilità di assegnare il numero di sensori per il riconoscimento delle gesture, noi metteremo Due sensori. Da qui in avanti potremo abbinare i nostri gesti alle più svariate funzionalità. Non si tratta solo di gesti propri, ma si possono aggiungere anche impostazioni relative allo sguardo.

Prima di farlo, conviene impostare la fotocamera dello smartphone nella sezione Impostazioni, poi Impostazioni del sensore fotocamera. Si aprirà una lisa di gesti che potremo modificare a piacimento, ma ricordiamoci, ovviamente, di salvare ogni modifica prima di chiudere l’applicazione.

Esiste anche una possibilità aggiuntiva, dedicata agli sviluppatori, e che quindi si sconsiglia di essere utilizzata dal grande pubblico. Si tratta della possibilità di assegnare ai gesti anche i tasti che aumentano o diminuiscono il volume dello smartphone. Insomma, abbiamo una possibilità di personalizzazione davvero ampia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here