Xiaomi vorrebbe mostrarci la sua auto elettrica in estate, stracciando sul tempo i progetti di Apple

0
110

L’azienda cinese più importante che ci sia ha già in mente di lanciare una nuova macchina entro l’estate e che potrebbe mettere in difficoltà molte società del suo stesso settore, ragione per cui prendere in considerazione l’idea di valutare questa nuova automobile potrebbe rivelarsi davvero interessante.

Xiaomi vorrebbe mostrarci la sua auto elettrica in estate, stracciando sul tempo i progetti di Apple
Xiaomi è pronta a lanciare prossimamente la sua nuova auto elettrica – Androiditaly.com

Xiaomi, come già sappiamo, ha avuto modo di insidiarsi nel mercato della mobilità elettrica tentando di lanciare una serie di nuovi veicoli del tutto importanti e che presto si pensa che vedranno la luce. Per il momento parliamo del primo prototipo di EV – che potrebbe essere mostrato già nel corso del terzo trimestre del 2022 – per arrivare alla produzione di massa nel 2024, come già stabilito.

Il che vale a dire che siano già in corso le progettazioni del veicolo di Xiaomi, che come sappiamo farebbe fin da subito concorrenza a molte aziende rivali come Apple e Samsung, seppur non si occupino di questo. Infatti è molto più probabile che compagnie come Tesla decidano di rilanciare altre auto sul mercato, ma questa è soltanto una ipotesi d’altro canto.

Data di uscita del veicolo elettrico

Xiaomi vorrebbe mostrarci la sua auto elettrica in estate, stracciando sul tempo i progetti di Apple
Espandere le proprie progettazioni è un ottimo modo per farsi conoscere, e Xiaomi lo sa bene – Androiditaly.com

La divisione che si occupa della produzione dei veicoli elettrici, cioè Xiaomi Auto, è nata a settembre dello scorso anno. Un mese dopo Lei Jun, l’amministratore delegato e fondatore della società di tecnologia, ne ha dato l’annuncio pubblico sfruttando la seguente opportunità per offrire i primi dettagli della strategia; ha indicato il 2024 come anno della produzione effettiva delle auto.

A questo punto è facile capire che la strategia di Xiaomi stia proseguendo con sviluppi che si migliorano rapidamente e che, secondo alcuni media cinesi, avrebbe già portato alle prime fasi di realizzazione di un impianto con una capacità di realizzazione annuale di 300.000 veicoli. Insomma, è chiaro che ci troviamo davanti ad una iniziativa davvero fuori dal comune.

Comunque le batterie, in base alle fonti del sito MyDriver, potrebbero essere quelle di BYD, che per chi non lo sapesse si tratta del secondo più grande produttore cinese di batterie EV dopo CATL. La dimensione del team di ricerca e sviluppo per la prima auto elettrica di Xiaomi, invece, pare che abbia superato le 1.000 persone. Non sono pochi gli incaricati a lavorare al progetto a quanto pare, per cui non possiamo che sperare in un automobile davvero magnifica sotto ogni punto di vista.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here