Google Smartwatch, quale OS andrà ad utilizzare?

0
174

Continuano le indiscrezioni sullo modello smartwatch di Google, una delle novità tech più attese per quest’anno. In molti si chiedono che software verrà montato, e secondo un noto leaker si tratterebbe di OS 3.1. Lo stesso del Samsung Galaxy Watch 4.

smartwatch
Cresce la curiosità verso l’OS installato su Google Smartwatch. – Androiditaly.com

L’evento I/O a cui dovrebbe comparire per la prima volta il modello Google Smartwatch si terrà in due giornate tra l’11 e il 12 maggio. Probabilmente ci sarà solo un accenno al dispositivo indossabile perché l’attenzione è focalizzata sulla linea Pixel 6a.

Molti però non riescono ad aspettare per saperne di più e così si affidano a leaker. Uno di loro, Evan Blass, dichiara di sapere quale sistema operativo sarà preinstallato sullo smartwatch di Google. Nello specifico si tratterebbe di OS 3.1.

L’indizio sarebbe contenuto in uno screenshot che Blass ha condiviso sul social network Twitter. Nello scatto si legge il nome della piattaforma Wear OS 3.1. In questo modo condividerebbe lo stesso OS del modello Samsung Galaxy Watch 4, l’unico ad averlo per ora. Tutti gli altri smartwatch avranno un aggiornamento apposito entro fine anno.

Si tratta della prima volta che Google decide di scendere in campo con un indossabile proprio. Finora ha semplicemente fornito i sistemi operativi ad altri produttori come la Samsung grazie a Wear OS.

Wear OS, tutto Google sullo smartwatch

google logo
Con Wear OS ci sono tutti i servizi Google accessibili dal polso. – Androiditaly.com

La maggior parte dei produttori di smartwatch installa Wear OS, un tempo chiamato Android Wear. Si trattava infatti in origine di una versione di Android adattata per gli indossabili. Tra le sue funzioni integra anche l’assistente Google, che si può attivare direttamente dallo schermo legato al polso.

Altri servizi disponibili sono il Google Calendar per sfruttare i promemoria degli eventi e Keep per annotare ad esempio la lista della spesa o le commissioni della giornata. Si può pagare dallo smartwatch sfruttando il servizio Google Pay e orientarsi con Google Maps.

Per gli amanti dello sport non può mancare Google Fit, per monitorare il battito cardiaco e registrarne la media settimanale, così come per il ciclo del sonno.

Ora Wear OS è compatibile sia con i dispositivi Android che con gli iPhone. La sua compatibilità però può variare e non funziona sugli smartphone che non hanno Google Play Store.

Oltre ai Galaxy Watch possiedono Wear OS anche i Mobvoi TicWatch, Fossil Gen 5, 5E e Fossil Gen 6. Ora però tocca all’originale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here