Il trasporto medico tramite droni arriva in Italia: l’accordo medico tra Lazio ed ENAC sarà una rivoluzione

0
41

Continua la strada per lo sviluppo di servizi AAM, ossia il trasporto di merci e persone per mezzo di droni e mezzi simili. ENAC ora ha siglato un accordo con la regione Lazio per poter veicolare su droni anche farmaci, plasma e altri presidi medici.

presidi medici
Anche farmaci e presidi medico-chirugici possono venire portati con i droni. – Androiditaly.com

Il 5 luglio  Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio, ha firmato assieme al presidente dell’ENAC un nuovo protocollo per il trasporto via drone. Si tratta di un piano di sviluppo della durata di 3 anni organizzato a tappe. In questo modo si portanno organizzare al meglio lo studio delle rotte, delle infrastrutture e della mobilità dei droni.

La novità sostanziale di questo ultimo accordo però è che tra le merci trasportabili ora saranno incluse medicine, farmaci e persino plasma e organi per il trapianto. I servizi AAM (Mobilità Aerea Avanzata) puntano a risolvere eventuali situazioni di emergenza togliendo l’ostacolo del traffico e riducendo i tempi di trasporto.

Per non parlare del fatto che il trasporto via drone ha decisamente un minore impatto ambientale, come evidenziato anche dai piani previsti per Firenze. Con l’uso di questi mezzi diminuiscono non solo le emissioni ma anche il disturbo per i residenti in termini di rumore.

L’iniziativa dovrebbe avere inizio l’anno prossimo, in collaborazioni con le Aziende sanitarie regionali.

Simulazioni e ipotesi per il trasporto delle persone

farmaci e drone
Sono in corso le simulazioni per vedere come trasportare medicine con i droni. – Androiditaly.com

Con la firma del protocollo per la regione Lazio si è accompagnata l’inaugurazione di una zona “sandbox” per la sperimentazione e la simulazione di questi trasporti. Un primo test ha visto un drone elettrico portare il materiale biomedicale dall’aeroporto di Fiumicino verso il centro urbano. Per il trasporto si è utilizzato il controllo automatico Le sperimentazione è gestita da Leonardo, che continuerà a collaborare sia con ENAC che con ENAV.

Se ora si parla di medicine e organi però l’obiettivo è sfruttare la dimensione aerea anche per il trasporto dei pazienti in ospedale. Sfruttare aeromobili VTOL, ossia a decollo verticale, permetterebbe ai mezzi di soccorso di avere una corsia preferenziale in città senza subire ritardi dovuti al traffico. Questi mezzi a breve dovrebbero infatti ricevere un regolamento apposta per loro da parte dell’EASA (European Union Aviation Safety).

Naturalmente per utilizzare i droni per il trasporto delle persone occorrerà tenere conto di diversi aspetti per accertare che tale servizio sia sicuro.

 

🔴 FONTI: www.affaritaliani.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here