Affrontare il Bollino nero di Agosto sarà più facile, con queste tre applicazioni

0
61

Agosto è tempo di vacanze e relax…a meno di non trovare la colonna in autostrada come succede spesso. L’inizio del mese porta il bollino nero a causa dell’esodo dei vacanzieri, ma con Waze, Google Maps e Apple Mappe ci si può salvare. 

auto in coda
L’unica vera “colonna infame” è quella che si trova andando in vacanza. – Androiditaly.com

L’ultimo weekend di luglio lo ha anticipato, ma anche il 6 agosto sarà una giornata da bollino nero. Vale a dire traffico, code e rallentamenti dovute alla fuga di chi aspettava solo l’inizio delle ferie per fiondarsi nelle più diverse località. C’è chi si reca in aeroporto e chi preferisce le vacanze all’italiana. Ma se partono tutti insieme formano una colonna infinita.

Per fortuna esistono sistemi in grado di aiutare le famiglie e gli amici che sperano solo di arrivare il prima possibile. In particolare sono tre le applicazioni su cui fare maggiore affidamento ed evitare i picchi di traffico.

La più conosciuta, non serve neanche descriverla, è Google Maps. L’app nel tempo ha introdotto diverse funzioni, tra cui per esempio quella che indica i tracciati in colore diverso a seconda della viabilità. La legenda è semplice: blu se scorrevole, arancione se con rallentamenti e rosso se intasata dalle macchine. Il tutto viene aggiornato grazie alle segnalazioni degli utenti, quasi in tempo reale. In più  a breve ci sarà l’opzione per conoscere il traffico in tempo reale, Nearby traffic.

Waze e Apple Mappe

app di navigazione
Le vacanze sono salve affidandosi alle giuste app. – Androiditaly.com

Per chi si affida ai dispositivi iOS il migliore alleato in vacanza diventa invece Apple Mappe. Una peculiarità di questo servizio è che non serve alcun ID per poterlo usare quindi i percorsi di chi si affida all’app non sono tracciati. Per avere informazioni sul traffico basta premere l’icone delle info e impostare l’opzione relativa al traffico. In più appariranno dunque alcune icone sulle strade, per segnalare lavori in corso, incidenti o eventuali passaggi chiusi.

Infine, anche se non è tra le più utilizzate rispetto ai servizi di Google e Apple, c’è anche Waze che può tornare utile. Appartiene a sua volta al colosso di Mountain View, ma rimane separata e distinta rispetto a Google Maps. Oltre al GPS anche qui sono tenute in conto le segnalazioni degli utenti. Non solo per il traffico ma anche per la presenza di autovelox o di incidenti sul tragitto. Anche se è meno scaricata di Google Maps la community di questa app risulta molto affidabile.

 

🔴 FONTI: www.msn.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here