Trattativa DAZN e TIM conclusa, i nuovi accordi cambieranno il modo di vedere la Serie A

0
140

Le trattative tra TIMVISION e DAZN sono concluse e le due parti sono finalmente giunte ad un accordo. Grandi cambiamenti nel mondo dello streaming sportivo, ora la Serie A non sarà più un’esclusiva TIM.

DAZN Serie A
DAZN e TIMVISION, finalmente si è giunti ad un accordo – androiditaly.com

L’accordo ufficiale

Erano in corso, fino a qualche giorno fa, le trattative per ridefinire gli accordi tra TIMVISION e DAZN. Queste riguardano, in particolare, la trasmissione dei principali contenuti sportivi più seguiti, come il campionato di Serie A.

Dopo alcuni giorni, dunque, le due parti sono giunte ad una conclusione definitiva, e la conclusione non si discosta molto dai pronostici fatti. Così, il servizio streaming offerto da DAZN non sarà più un’esclusiva TIMVISION, ma, presto, potrebbe approdare anche su Sky.

In particolare, la piattaforma potrà entrare a far parte di Sky Q e sarà accessibile semplicemente tramite il decoder, con un nuovo canale satellitare dedicato. In questo modo, anche gli abbonati Sky avranno modo di vedere in diretta tutte le partite del campionato di Serie A, senza doversi rivolgere ad altri enti.

Antitrust sempre presente

Con i nuovi accordi stipulati, TIM, non avendo più l’esclusiva su DAZN, non pagherà più la cifra fino ad ora pattuita. Infatti, dai presunti 410 milioni di euro iniziali, sembra che il costo per i diritti ora si sia abbassato a 320 milioni.

Attualmente, con Sky non è stato stipulato ancora nessun accordo ufficiale, dunque per il momento non potrà trasmettere gli highlights delle gare per cui DAZN ha l’esclusiva. Non si esclude, comunque, che in un prossimo futuro tutto ciò sarà possibile. Le due società, infatti, starebbero già discutendo riguardo eventuali accordi commerciali.

Antitrust law
L’AGCM regola e tutela la libera concorrenza, onde evitare il monopolio di una società – androiditaly.com

In tutta questa situazione, comunque, l’Antitrust segue attentamente tutte le dinamiche e le evoluzioni del caso. Per il momento, i termini presentati dagli operatori interessati sono stati ritenuti conformi alle regole, dunque, per ora, l’ACGM resta in disparte.

DAZN, mire espansionistiche

Dunque, non essendo più in corso gli accordi di esclusività tra DAZN e TIM, si potrà avere accesso alla piattaforma streaming anche tramite altri canali. Questa, comunque, considera la sua prima partner come un punto fermo dal punto di vista della distribuzione, senza il quale DAZN non avrebbe avuto una divulgazione così ampia. E la situazione non cambia nemmeno con i nuovi accordi: TIMVISION, infatti, rimane un pilastro per la piattaforma sportiva.

Stefano Azzi, il CEO di DAZN, ha infatti dichiarato che, grazie a queste modifiche sugli accordi tra le due società, la sua potrà continuare a proseguire sull’ambiziosa strada intrapresa. DAZN, infatti, vuole continuare a portare contenuti sportivi di qualità per tutti i suoi utenti.

La piattaforma streaming, infatti, mira a diventare la principale fonte d’intrattenimento sportiva, aumentando sempre di più il suo business. La grande validità dell’accordo, inoltre, è confermata anche dal CEO di TIM, Pietro Labriola. egli, infatti, sostiene che questo accordo potrà sostenere economicamente i costi dei contenuti calcistici su più piattaforme, raggiungendo un sistema decisamente più sostenibile, in termini finanziari.

Fonte: Gazzetta