Una nuova truffa interessa i Bitcoin: con questo bug, alcuni utenti stanno diventando milionari

0
67

Attenzione alla piattaforme di trading e agli strani vantaggi che offrono. L’allarme lanciato dalla società russa Kaspersky si rivolge a chi opera con i Bitcoin e gli Ethereum. Con un errore a livello della virgola nel tasso di cambio emerge la truffa. 

manciata di bitcoin
Quando si vogliono acquistare criptovalute è bene essere prudenti. – Androiditaly.com

Chiunque abbia mai avuto a che fare con le criptovalute e con i Bitcoin in primis sa che il tasso di conversione varia rapidamente, anche più volte nell’arco di una sola giornata. Il tutto infatti è gestito da piattaforme private e non dalle borse ufficiali come possono essere quelle di Milano o di New York. E naturalmente alcune presentano tassi di cambio migliori di altre.Crolli enormi e rapide  risalite con i token sono la prassi. Tuttavia quando l’acquisto di Bitcoin o Ethereum appare troppo vantaggioso è il momento di drizzare le antenne.

A scoprire una truffa pesante che emerge proprio da offerte troppo appetibile è stata una società russa di Cybersicurezza chiamata Kasperksy, che produce l’omonimo antivirus. Il tranello è emerso dal fatto che a livello del tasso di cambio una piattaforma avesse avuto una curiosa “svista” spostando o omettendo la virgola. In questo modo la somma che altri siti avrebbero ripagato per esempio con una decina di Ethereum su quello individuato gli stessi soldi potevano comprare un centinaio di token. Un’offerta così vantaggiosa da risultare paradossale.

Una copia fasulla di Binance

piattaforma cripto
Piattaforme di trading ce ne sono tante, ma poche sono affidabili. – Androiditaly.com

Una volta che l’incauto trader decide di approfittare della conversione offerta l’epilogo è prevedibile. La piattaforma scompare nel nulla, tenendosi soldi e senza erogare alcun corrispettivo in criptovalute. E non si tratta certo di un sito messo a caso, anzi le finte piattaforme si dotano persino di canali Youtube.

Il sito fake scoperto da Kaspersky imitava per la precisione Binance, una compagnia di exchange asset cinese  fondata nel 2017 da Changpeng Zhao. Nel corso del suo operato la piattaforma ha anche rilasciato la propria valuta, definita Binance Coin. Ma è nota anche per essere un importante sponsor sportivo, ad esempio della squadra di calcio nazionale argentina.

Ma come fare per proteggersi da simili truffe? La risposta più banale sarebbe di non fidarsi troppo, ossia di ricordare che anche se le criptovalute sono volatili le offerte “troppo belle per essere vere” non sono altro che ciò che sembrano. E naturalmente preferire le app ufficiali presenti su Play Store e Apple Store.

 

🔴 FONTI: www.investireoggi.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here