TikTok torna nel mirino degli USA: ecco perché il social ora rischia grosso…

0
27

TikTok potrebbe subire l’ennesimo ban in una nazione dove è estremamente utilizzato, ossia l’America. La decisione non sarà presa a casaccio come potremmo pensare, ma a questo punto la domanda principale vien da sé: che cosa spingerebbe il Governo a bandire l’applicazione dalla nazione?

TikTok torna nel mirino degli USA: ecco perchè il social ora rischia grosso...
TikTok presenta un nuovo problema da risolvere – Androiditaly.com

TikTok accusata di raccogliere dati governativi?

La FCC e il Presidente Joe Biden, seguendo le idee dell’amministrazione Trump, sostiene che TikTok possa essere minaccia alla sicurezza nazionale, seppur le preoccupazioni riportate sulle possibili interferenze della Cina non ha mai trovato un’effettiva risposta, né in termini di indagini tanto meno di conferme.

Diverse volte sino ad ora il management della proprietaria ByteDance ha garantito la correttezza del suo operato, dimostrando l’estraneità di Pechino e trasferendo i dati degli utenti americani su server Oracle, così che non ci fosse più alcun dubbio in termini di sicurezza e privacy.

Tuttavia adesso è Brendan Carr, uno dei cinque commissari della Federal Communications Commission, a tirare in ballo l’argomento chiedendo un intervento del CFIUS, acronimo di Council on Foreign Investment degli Stati Uniti. La FCC, in tal caso, non ha nessun potere in merito all’eventuale blocco di TikTok sul mercato interno.

L’app prova a scagionare le accuse, ma gli americani non ci stanno

TikTok torna nel mirino degli USA: ecco perchè il social ora rischia grosso...
Nonostante abbia avuto successo la piattaforma, ha ancora alcune gatte da pelare – Androiditaly.com

Attualmente ByteDance sta collaborando da tempo con la CFIUS per trovare una soluzione che soddisfi entrambe le parti, prendendo la strada del passaggio di proprietà della piattaforma ad una società americana. E nonostante i numerosi tentativi della compagnia, non c’è stato assolutamente niente di confermato da parte degli statunitensi che, d’altro canto, non hanno mai provato a fidarsi di TikTok.

I timori ci sono e non cambieranno mai, perché sostengono che tramite questa app la Cina possa entrare nella politica americana, influenzandone l’andamento e le decisioni. A giugno lo stesso commissario FCC aveva chiesto alla Mela e a Google di rimuovere l’app dai rispettivi store, ma senza successo vista la mancanza di prove che possano effettivamente garantire la veridicità delle accuse fatte.

Un portavoce di ByteDance, in merito a questa situazione molto delicata ha tenuto a sottolineare un fattore importante da divulgare, ovcero il seguente: “Siamo fiduciosi di essere sulla buona strada per raggiungere un accordo con il governo degli Stati Uniti che soddisferà tutte le ragionevoli preoccupazioni in materia di sicurezza nazionale“.

🔴 Fonte: www.hdblog.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here