Trucchi per non fallire mai: ecco come si registra una telefonata

0
69

Quante volte si è pensato che quella telefonata avrebbe dovuto essere registrata? L’utilità di questa opzione è spesso sottovalutata da molte persone, nonostante sia particolarmente comoda come funzione. Alcuni, però, non sanno come poterlo fare, per questo consigliamo di leggere un’utile guida a riguardo.

Registrare chiamate smartphone
È semplice, se usi l’applicazione giusta – androiditaly.com

Smartphone registratore, cosa bisogna sapere?

Innanzitutto, bisogna sapere che le conversazioni registrate sono legali esclusivamente se non divulgate pubblicamente, a meno che l’interlocutore non sia a conoscenza della cosa. Esistono diverse applicazioni che permettono di farlo, che andremo a vedere.

Sul sistema operativo Android, in particolare, bisognerà eseguire un root del dispositivo, che permette di ottenere i permessi per poter eseguire questa azione. Tornare indietro è possibile, seppur bisogna sapere bene come fare.

Bisogna anche tener conto che alcune applicazioni sono a pagamento. Infatti spesso quelle totalmente gratuite hanno funzionalità ridotte e presentano molte più limitazioni, rispetto a quelle con un costo monetario.

Esiste la possibilità di farlo gratuitamente e senza manomettere l’OS?

L’applicazione migliore per poter registrare le telefonate è Automatic Call Recorder, o Registratore di chiamate, che permette di farlo senza dover eseguire root e senza dover pagare.

Una volta eseguito l’accesso all’app, bisogna concedere le autorizzazioni richieste. In questo modo, si potrà accedere al software e modificare le impostazioni di registrazione come meglio si preferisce. Si potrà impostare il formato della registrazione, la tipologia, il volume e soprattutto la funzione altoparlante automatico, che aumenta la qualità della registrazione.

Automatic Call Recorder
Esiste anche la versione Pro, che sblocca diverse funzioni – androiditaly.com

Per poter salvare le registrazioni, è possibile scegliere a quale servizio di Cloud storage appoggiarsi. La scelta è tra Dropbox o Google Drive, a cui è stato da poco affiancato Google One. In alternativa, è possibile salvare le registrazioni in Archivio, direttamente sul proprio dispositivo.

Una volta avviata la telefonata, nella barra delle notifiche apparirà l’icona della registrazione, che indica l’avvio del software in automatico. Quando, invece, la chiamata è conclusa, appare una notifica che avvisa l’utente del completamento della registrazione, con la possibilità di salvarla assieme al contatto con cui si è parlato.

Questioni di privacy

Per Google, nello specifico, non saranno riconosciuti i numeri di telefono ed i nomi dei contatti, nelle registrazioni. Questo sistema è volto a garantire la privacy degli utenti, dunque se non appaiono queste informazioni non c’è da preoccuparsi.

Come detto, registrare una telefonata non è illegale, ma ci sono delle restrizioni. Se l’utente con cui si parla è a conoscenza della registrazione, non c’è alcun problema. Alternativamente, la registrazione sarà considerata legale solo se non divulgata pubblicamente.

Fonte