La più grande batteria d’accumulo del mondo è naturale, un regalo del nostro pianeta

0
64

Quelle rinnovabili sono le fonti energetiche verso cui si sta investendo sempre di più per il futuro. Ma in Svizzera si sta sperimentando oltre quelle già note per sfruttare…la gravità terrestre. Il sistema funziona impilando blocchi da diverse tonnellate. 

Energia della Terra
L’energia gravitazionale è quella rinnovabile per eccellenza e ora sembra attirare l’interesse. – Androiditaly.com

Gravità per accumulare energia

Mentre il fabbisogno energetico del pianeta (o meglio della sua popolazione) aumenta le energie rinnovabili sono il sistema per cercare di ritrovare l’equilibrio. Tuttavia se eolico, solare e geotermico sono già ben conosciute e sfruttate c’è un altro sistema di produzione di energia assolutamente inesauribile. Si parla della forza di gravità terrestre.

Tra le società impegnate a sviluppare un metodo efficiente per sfruttarla c’è l’azienda svizzera chiamata Energy Vault. Questa società avanguardista ha sviluppato un sistema per creare energia potenziale con un processo di impilamento di blocchi pesanti. Ogni unità pesa 35 tonnellate e viene spostata da una gru in spazio aperto, continuando a creare e smontare la pila di blocchi. Questa può arrivare a raggiungere l’altezza di un palazzo di 20 piani.

L’energia accumulata cresce quanto più la pila sale e diminuisce tanto più le unità mpilate diminuiscono. Ogni blocco inoltre è prodotto usando materiali riciclati, senza doversi procurare nulla di nuovo.

Si tratta di un processo efficiente, ma non dell’unico esistente basato sulla gravità. Altre aziende usano grandi masse d’acqua.

I processi di accumulo sono fondamentali

Batteria di accumulo
I sistemi per stoccare l’energia sono fondamentali in caso di periodi di crisi o di catastrofi naturali. – Androiditaly.com

Per le industrie così come per per le grandi città avere a disposizione dei sistemi efficienti di stoccaggio energetico è indispensabile in caso di guasti o eventi catastrofici. Inoltre sfruttare la gravità riduce la dipendenza per la tecnologia da altre risorse esauribili o difficili da procurarsi e poi smaltire.

Usare nient’altro che dei blocchi di cemento in aree desolate o all’interno di tunnel minerari come fa la Gravitricity non richiede neppure di produrre batterie d’accumulo. Vale a dire meno rifiuti elettronici da smaltire e di conseguenza una notevole riduzione dell’impatto ambientale da parte dell’industria dell’energia. Trovare modi di produrre energia pulita è importante così come l’elaborazione di sistemi per tenerla pronta e a disposizione.

Gravitricity oltre a sfruttare la gravità usa il sottosuolo per lo stoccaggio dell’idrogeno verde, prodotto a partire da energia rinnovabile. I depositi sotterranei sono più sicuri di altri e non occupano spazio come farebbero quelli che verrebbero costruiti in superficie.

 

🔴 FONTI: www.energymatters.com.au