WhatsApp Beta, il nuovo update è spettacolare, non impazzirai più con la ricerca delle date

0
57

Ci sono novità per i tester WhatsApp Beta che stavolta riguardano sia chi possiede un dispositivo iOS sia per chi usa Android. Ci sono però delle lievi differenze che favoriscono i primi in questo rollout. Per iOS arriva infatti il filtro dei messaggi per data.

Novità per WhatsApp
Il programma beta regala una fantastica nuova funzione per agevolare la ricerca dei messaggi. – Androiditaly.com

Filtro temporale su iOS

L’ultima beta di WhatsApp arrivata su TestFlight è stata catalogata con il codice 22.24.0.77 ed è pronta per il rodaggio dei tester. Vi è inclusa la nuova funzione per filtrare i testi inviati in chat che per fortuna agisce in modo molto intuitivo. Infatti per aprirla basta andare sulla nuova icona che ora compare vicino alla tastiera della chat di WhatsApp.

Non è difficile da individuare poiché il simbolo è stato costruito unendo quello del calendario con quello della lente della barra di ricerca. A questo punto compare una specie di ruota del tempo che riporta mese e anno della conversazione che si sta cercando.

Insomma non si può cercare ancora il giorno esatto ma in fondo la funzione è pensata per quando ci serve un’informazione ricevuta diverso tempo addietro. Magari un indirizzo, un dettaglio o un codice numerico per aprire una serratura.

Addirittura si può ritrovare il primo messaggio mandato da uno dei contatti. Basta avere un’idea generale del periodo in cui il messaggio era arrivato e…tornare indietro nel tempo.

Nuova beta per iOS

Messaggi WhatsApp su Android
Le novità per l’ultima beta di Android sono meno salienti rispetto a quella per i dispositivi iOS. – Androiditaly.com

La nuova beta per Android porta il codice 2.22.25.9 è meno saliente ma presenta comunque alcune variazioni originali. La più rilevante riguarda la denominazione con cui gli utenti sono visibili all’interno dei gruppi.

Normalmente all’interno della chat infatti si vede a partire da sinistra il numero di telefono del profilo e di seguito il soprannome scelto dall’utente in questione. La nuova beta invece mostra le due scritte invertite fra di loro nell’ordine. Si legge dunque da sinistra prima il nome scelto dallo user e poi il numero.

Una novità che sembra di poco conto ma che può aiutare a identificare in modo più rapido chi stia scrivendo nel gruppo qualora non lo si abbia ancora in rubrica. Ricordare il numero è molto più difficile rispetto ad associare un soprannome e con i gruppi sempre più numerosi ogni piccolo aiuto può fare comodo per non perdersi in mezzo a una valanga di messaggi.

 

🔴 FONTI: wabetainfo.com