Google divide i menù del suo Assistance in base a quale dispositivo stai utilizzando: nuova fantastica funzione

0
32
Google divide i menù del suo Assistance in base a quale dispositivo stai utilizzando: nuova fantastica funzione
Con queste nuove introduzioni, si spera di migliorare ulteriormente la comodità dell'assistente vocale, oltre che renderlo più comodo per tutti - Androiditaly.com

È stata apportata una modifica significativa all’assistente vocale, che non potremo fare a meno di usare. Tuttavia, per poter adottare questo cambiamento, Google ha dovuto rinunciare ad una opzione che usavamo spesso, sostituendola con un’altra più variegata.

Google divide i menù del suo Assistance in base a quale dispositivo stai utilizzando: nuova fantastica funzione
Con queste nuove introduzioni, si spera di migliorare ulteriormente la comodità dell’assistente vocale, oltre che renderlo più utile per tutti – Androiditaly.com

Google, che punta a migliorare l’esperienza d’uso del proprio assistente vocale, ha scelto di implementare una nuova funzionalità per poterne migliorare le prestazioni. È chiaramente una buona idea dal momento che se l’azienda, decide di aggiornare un proprio sistema, vuol dire che ha qualcosa in mente.

LEGGI ANCHE: Google, Arriva l’eliminazione istantanea della cronologia: come funziona

D’altro canto, ha anche scelto di modificare la sorgente da cui è possibile trovare le singole voci all’interno del menù. Infatti, ad aver cambiato le carte in tavola è proprio una impostazione chiamata Voice Match, la quale ha risistemato la collocazione e la organizzazione generale di ogni elemento presente nel software.

Spiegazione dell’aggiornamento

Google divide i menù del suo Assistance in base a quale dispositivo stai utilizzando: nuova fantastica funzione
Google Assistant è tra le applicazioni maggiormente usate dagli utenti – Androiditaly.com

L’ordine alfabetico del menu unificato, adesso, ha lasciato spazio a due tab distinti per la gestione dell’assistente vocale. Il primo è dedicato allo smartphone, mentre il secondo ad una impostazione chiamata “Altri dispositivi“. Nella scheda “questo telefono“, in aggiunta, potremo abilitare o disabilitare “Hey Google” e reimpostare l’assistente.

Nel tab aggiuntivo, invece, possono essere gestiti gli smart speaker e i devices connessi della nostra abitazione. In ogni caso le impostazioni saranno separate a seconda del device con cui vorremo usare la feature. Inoltre, nella scheda “Altri dispositivi” citata in precedenza, troviamo diverse funzionalità a noi accessibili tra cui “Allena di nuovo l’assistente a riconoscere la tua voce“, “Rimuovi Voice Match da dispositivi idonei” e “Invita altri utenti che utilizzano i tuoi dispositivi“.

Infine, anche il menu “Risultati personali” – il cui nome in precedenza era Personalizzazione – ha subito una sostanziale modifica. Adesso è suddiviso nella stessa maniera riportata poc’anzi, mentre le voci di questa impostazione riguardano, come negli altri casi, tutti i dispositivi. In particolar modo si parla della schermata di blocco, delle cuffie, del riepilogo e della funzionalità “Disattiva i risultati personali per tutti i dispositivi“.

LEGGI ANCHE: Tesla fa marcia indietro (ancora una volta): accetterà i Bitcoin

Queste modifiche risultano essere interessanti, ma soprattutto maggiormente organizzate rispetto a com’era impostate in passato. Ovviamente dovremo abituarci a questa nuova gestione, quindi vediamo di memorizzare la posizione di ogni singola voce nel menù in modo tale da imparare ad utilizzare il nuovo assistente vocale al meglio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here