Facebook censura ancora: stavolta dei gruppi contro il Green Pass

0
51

Il Green Pass non è andato giù a moti, tanto da creare gruppi e post sui social media, cercando di tirare acqua al proprio mulino. Ma Facebook non ci sta.

Green Pass: Facebook mette la censura – AndroidItaly.com

Non siete d’accordo con l’uso del Green pass? A Facebook, poco importa. Ecco perchè negli ultimi mesi si è prodigato a spegnere focolai di false notizie, speculazioni dannose e istigazione alla protesta, sulla sua piattaforma. Molti di questi gruppi però non sono d’accordo con questa scelta, reputando “vergognosa” la censura che Facebook ha attuato nei loro confronti. La motivazione è la violazione degli standard della community, senza contare la PESSIMA idea di raggruppare un certo numero di persone, appiccicate l’un l’altra, probabilmente anche senza vaccino. Anche perché se questi raggruppamenti si possono fare, allora tutti a vedere i concerti lasciati indietro in questi due anni, dato che il settore dello spettacolo sta cercando faticosamente di alzarsi in piedi.

LEGGI ANCHE: Green Pass, ecco come averlo sul proprio smartphone Android o iOS

Facebook mette il bavaglio a chi protesta contro il Green Pass

E chi posta invece, cosa deve fare ora? Facebook ha ben pensato di tarpare tutte le ali della rivoluzione: niente più pagine, niente più gruppi (ne chiusi ne aperti) niente già post e niente più reazioni. Chi verrà trovato a istigare alla protesta, perderà i benefici sulla piattaforma. Il caro vecchio passaparola sembra essere l’unica alternativa per raccogliere il maggior numero di persone per protestare in piazza il venerdì mattina. Ricordatevi il tampone.

LEGGI ANCHE: WhatsApp e la nuova truffa sul Covid-19 che sta circolando, come riconoscerla e scansarla?

Non è certo la prima volta che l’impresa di Mark Zuckerberg si ritrova davanti ad una censura: purtroppo però, l’effettua anche dove non dovrebbe esserci, come ad esempio le opere d’arte rinascimentale, che si sono trovate con i seni oscurati. Così come, e qui non posiamo che ringraziarlo, con la limitazione dei commenti sui social: davvero troppe persone danno aria alla bocca senza senso e, insultando, non fanno altro che abbassare il livello intellettuale della conversazione. Ecco perchè Facebook ha deciso di mettere un blocco, per ora solo sotto i post dei personaggi più in vista, ai commenti maligni. Insomma, Facebook sta cercando in tutti i modi di mettere il suo social network nel posto più “svizzero” possibile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here