Giocatori infuriati per la mail ricevuta dalla Ubisoft: che succede a Far Cry 6?

0
71

Una incredibile mancanza di lungimiranza ha colpito i social media mng della società Ubisoft

Ciò che sta accadendo sui social rischia di far tribolare più di qualche dipendente alla Ubisoft. La vicenda che sta circolando in rete infatti è stata alimentata da un cinguettio su Twitter che ha portato alla luce un quanto mai curioso caso di azione di marketing non solo inefficace ma quanto mai dannosa.

A segnalare per primi quindi l’increscioso messaggio ricevuto sulle proprie caselle di proprie elettronica è stato il popolo del seguitissimo canale social. Il contenuto del messaggio inviato dalla Ubisoft voleva sicuramente essere un modo scherzoso e simpatico per invogliare i players a mettercela tutta.

LEGGI ANCHE: Rainbow Six Extraction: svelata la data d’uscita dell’ultimo capitolo

Tuttavia le cose non sono andate proprio così, vista la percezione generale e l’accoglienza che ha riservato la platea di amanti dei Far Cry 6 a questa iniziativa discutibile.

Il messaggio di El Presidente e la reazione dei gamers

Giancarlo Esposito, l’attore che da il volto al personaggio d Antón Castillo, non ci va tanto per il sottile e prende in giro platealmente i players – Androiditaly.com

Il messaggio si apre con un saluto tipico del puro stile Antón Castillo. Nel suo modo unico, sbeffeggiante e spavaldo ringrazia i giocatori per cortesia che gli hanno riservato consegnando lui il reame di Yara. Li invita a rilassarsi, visto che ormai il territorio è nelle sue, spietate, mani. A concludere la comunicazione inoltre troviamo poi un diversi tipi di informazioni. Queste sono legate alle statistiche di gioco piuttosto che le ore impiegate nello sparatutto.

LEGGI ANCHE: Rainbow Six Extraction: svelata la data d’uscita dell’ultimo capitolo

Quello che però doveva essere un invito a tornare a giocare si è rivelato in realtà un insulto. I giocatori infatti l’hanno percepito infatti come un’accusa nei loro confronti. Un modo per puntare loro il dito e sottolineare le solo presunte, scarse, performance di gioco.

Ma in se la comunicazione ha assolutamente senso. E questo le viene dato dal contesto generale in cui si presenta. Non si può dire infatti che Far Cry 6 sia un esempio di politically correct, ne che i suoi personaggi possano paventate titoli di questa natura. Tuttavia però c’è una considerazione da fare. Se l’opinione degli utenti, già preparati ad un clima di sfida e avezzi alle provocazioni, è stata così pesate, è perché probabilmente questa volta l’azienda ha esagerato un po’ troppo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here