Bill Gates ritorna a consigliarci i libri da regalare a Natale: eccone 5

0
13

Qualcuno ha voluto consigliare la lettura di una serie di libri e che, in base ai nostri interessi, potremmo trovare stimolanti da leggere. Ma quali sono esattamente?

Bill Gates ritorna a consigliarci i libri da regalare a Natale: eccone 5
La lettura dei libri, per alcuni, può stimolare la fantasia – Androiditaly.com

Per chi non lo sapesse, Bill Gates nutre una grande passione verso la lettura. Non a caso tende a suggerire, di tanto in tanto, dei libri da scoprire e che potrebbero risultare essere interessanti agli occhi di qualcuno.

LEGGI ANCHE: AirPods come ibuprofene? Pare di sì, tant’è che se ne ingoia uno – VIDEO

Di recente, ha voluto consigliarne cinque di diversi e che pare abbia apprezzato davvero tanto. Gli ultimi li aveva suggeriti questa estate, ma adesso che sta arrivando il periodo natalizio gli è apparso doveroso citarne altri per il suo pubblico.

Cosa potremo leggere

Bill Gates ritorna a consigliarci i libri da regalare a Natale: eccone 5
Questi libri, oltre a costare poco, sono anche molto interessanti – Androiditaly.com

Il primo si chiama Project Hail Mary, ed è un romanzo sci-fi scritto da Andy Weier, nonché lo stesso autore del best-seller The Martian da cui è stato tratto il film diretto da Ridley Scott. Il protagonista è un professore di scienze di un liceo, il quale si sveglia in un altro sistema stellare senza ricordarsi il modo con cui ci sia arrivato.

Proseguiamo con Hamnet, scritto da Maggie O’Farrell e che si ricollega alla vita di William Shakespeare. E il figlio a cui fa riferimento nel libro, difatti, è Hammet, morto all’età di 11 anni. Per lui il romanzo è “commovente: mi è piaciuto particolarmente leggere della moglie (di Shakespeare), Anna, che qui è immaginata come una figura quasi soprannaturale“.

Dopodiché troviamo Klara e il Sole di Kazuo Ishiguro, lo stesso autore dei libri “Non lasciarmi” e “Quel che resta del giorno“. Parla della storia d’amore tra una ragazzina e un robot umanoide. Bill Gates lo commenta, dicendo che: “Amo una buona storia di robot, e il romanzo di Ishiguro su un ‘amico artificiale’ per una ragazza malata non fa eccezione. Questo libro mi ha fatto pensare a come potrebbe essere la vita con i robot super-intelligenti e se tratteremo questo tipo di macchine come pezzi di tecnologia o come qualcosa di più“.

Arriviamo al libro di Walter Isaacson e che prende il nome di Decifrare la Vita, in cui viene approfondito del tema dell’editing genetico con la tecnica CRISPR, acronimo di Clustered Regularly Interspaced Short Palindromic Repeats, grazie al lavoro di Jennifer Doudna, la quale è riuscita ad ottenere il premio Nobel nel 2020 per la chimica. Al riguardo Bill Gates afferma: “Lo conosco per via del mio lavoro presso la Bill & Melinda Gates Foundation – stiamo finanziando una serie di progetti che utilizzano la tecnologia. Ma ho comunque imparato molto da questo libro, completo e accessibile, sulla scoperta da parte di Jennifer Doudna, biochimica vincitrice del premio Nobel, e dei suoi colleghi“.

LEGGI ANCHE: WhatsApp, come renderlo veramente sicuro dalle minacce quotidiane

Infine parliamo di A Thousand Brains: A New Theory of Intelligence, il saggio di Jeff Hawkins in cui vengono esaminati i rapporti tra la neuroscienza e il machine learning. Bill Gates, in merito, ci dice: “Pochi argomenti hanno catturato l’immaginazione degli scrittori di fantascienza come l’intelligenza artificiale. Se siete interessati a saperne di più su cosa potrebbe essere necessario per creare una vera AI, questo libro offre una teoria affascinante“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here