Google ora si prende anche la RAI: sicuramente così la qualità di segnale migliorerà parecchio

0
253

Il nuovo sodalizio tra casa RAI e Google nasce con i migliori auspici, dove la qualità del servizio e la vasta gamma di contenuti ne determinano il successo

rai 15122021- Androiditaly.com
Rai Play rappresenta l’esperienza digitale dell’azienda nazional popolare, con una grande varietà di contenuti di ottima qualità – Androiditaly.com

Dopo una trepidante attesa anche Rai Play, l’applicazione che permette agli utenti di accedere facilmente a tantissimi contenuti della televisione di stato partendo dai più recenti fino a risalire all’archivio storico dell’azienda, entra a far parte della famiglia di prodotti presenti su Google TV.

LEGGI ANCHE: La RAI vuole tassare col suo Canone anche Smartphone e Tablet: cosa ha in mente?

La notizia non potrebbe essere delle migliori, visto l’importante contributo che entrambe le realtà portano l’una all’altra. E che certamente permetteranno di traghettare da un lato l’azienda italiana verso un bacino di utenza ancora più diffuso e capillare, mentre per la società di Mountain View di accogliere tra le sue fila uno dei contenitori più sdoganati sul territorio nazionale.

Il patto tra RAI e Google apre al cambiamento

rai e google rai 15122021- Androiditaly.com
L’accordo permetterà a Google TV di rintracciare i contenuti presenti sulla piattaforma digitale della RAI- Androiditaly.com

Rai Play d’altronde non ha rivali in termini di numeri. Ha le carte in regola per diventare una piattaforma di tutto rispetto. E questo grazie alla costante crescita che tocca non solo le fasce under 45, per le quali basta pensare che  nel solo mese di novembre si è toccato il picco del 51% degli utenti registrati. Ma anche con un significativo appeal per il target under 25.

L’accordo stabilito tra le parti permetterà agli utenti di raggiungere i contenuti del contenitore grazie ad una semplicissima ricerca su Google. Basterà digitare una parola chiave su Watch Actions o su Cosa guardare.

Sarà quindi ancora più accessibile la rosa di offerta disponile che spazia tra film, fiction, serie originali, docu serie. Ma anche programmi televisivi , oltre che prodotti pensati specificatamente per i bambini. Da non sottovalutare l’aspetto dei programmi sportivi, per il quale spicca la coppa del Mondo FIFA Qatar 2022, dove la RAI è l’unica broadcaster ufficiale per l’Italia.

LEGGI ANCHE: Canone RAI addio: da oggi niente più addebito su bolletta elettrica

Questo sodalizio quindi sancisce un momento importante di integrazione tra le parti, portando inevitabilmente una boccata di ossigeno alla società italiana, alla prese con bilanci che non tornano, manovre governative e una ricerca di appoggi commerciali che sembrano sempre meno concreti. In definitiva, al netto del contesto, rappresenta comunque un grande successo per la direzione del presidente Fuortes.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here