I Google Glass riprenderanno vita con questo team e avranno ambizione di essere i più performanti

0
44

Nel 2013 erano stati snobbati senza troppi rimpianti, Ora però i Google Glass stanno tornando alla riscossa. Il nuovo lancio sembra legato all’avvento di Metaverse. Google non intende certo essere lasciato da parte..

google glass
Una prossima versione degli occhiali futuristici in arrivo. – Androiditaly.com

La corsa alla realtà aumentata sarebbe stata presa come uno scherzo qualche anno fa. Invece pare che sia in corso una vera e propria gara per lanciarla sul mercato per primi. Proprio a questa competizione serrata pare sia legato un ritorno degli speciali Google Glass.

L’idea è di mettere a punto un nuovo sistema operativo adatto per i dispositivi indossabili, occhiali in questo caso. Si spera che in questo modo un prossimo rilancio delle lenti vada meglio della prima edizione di 8 anni fa. Per orientarsi sulla realtà aumentata Google ha assunto Mark Lukovsky. Lucovsky è uno sviluppatore di software americano, veterano del settore. Ha lavorato prima per Microsoft e poi come “General Manager of Operating System” di Facebook.

LEGGI ANCHE: Facebook stupisce tutti e annuncia il nuovo visore Project Cambria con una piccola sorpresa aggiuntiva

Verso lenti e accessori simili sembra si stiano orientando anche altri colossi del settore. Nel 2022 pare che Apple voglia lanciare un visore per la realtà mista. In Cina invece Oppo potrebbe lanciare la sua versione degli occhiali a realtà aumentata, chiamati Air Glass. Non si sa se e quando li rilascerà anche oltre i confini nazionali.

Google Glass, una porta su un altro mondo

cerca sul web
Un computer da indossare, tascabile e leggero. – Androiditaly.com

Sistema le stanghette sulle orecchie, apri gli occhi e sarà come stare al PC. Leggeri, confortevoli e prevenzione dalle distrazioni nella stanza attorno a te. Se c’è qualcosa da mostrare ai colleghi o al capo basta inquadrarlo con gli occhiali e attivare il video streaming. I settori in cui risulta vantaggioso pare siano più di uno. Non richiedendo di avere le mani occupate fa risparmiare tempo per inserire dati senza interrompere le mansioni

LEGGI ANCHE: Xiaomi lancia i suoi Glasses, una nuova generazione di occhiali che la sanno lunga

La seconda generazione di Google Glass inoltre sta creando nuovi posti di lavoro. L’azienda ha pubblicato diversi annunci ricollegabili al progetto. I post parlano di attività volte a rendere l’informatica più immersiva e accessibile. Si cercano soprattutto sviluppatori con ottime conoscenze di fotocamere e hardware per il nuovo team. La sede di lavoro principale è individuata in quella di New York, Stati Uniti. Altri saranno accolti a Waterloo, in Canada.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here