I Chromebook saranno i prossimi gaming computer? Molti rumors presaggiscono questa via

0
113

E se i leggeri e veloci Chromebook domani diventassero i nuovi computer per il gaming? Alcuni indizi suggeriscono questa possibilità.

Gli sviluppi sui Chromebook, da qualche anno a questa parte, non sembrano avere limiti. Di certo la pandemia ha favorito la diffusione di questi dispositivi. Veloci, leggeri e affidabili: perfetti per svolgere lo smart working direttamente da casa, o per la didattica a distanza dei ragazzi di tutte le età.

Questo ritrovato interesse ha garantito molte migliorie nelle prestazioni e nelle funzioni dei laptop con Chrome OS. Anzi, probabilmente il lato che presenta prestazioni migliorate è proprio quello del sistema operativo, che nella sua evoluzione è arrivato a garantire prestazioni stabili e funzionalità come quelle del supporto per le app Android e i programmi Linux.

Chromebook Gaming
Pensare ai Chromebook per il gaming non è più pura fantasia – Androiditaly.com

Google Chrome, tra l’altro, ha appena tagliato il traguardo delle 100 versioni, di cui abbiamo parlato in un altro articolo. Muoversi all’acquisto di uno di questi dispositivi non è mai semplice, ma di sicuro risulta conveniente per l’affidabilità e la velocità che contraddistinguono i prodotti di questo genere.

Le ultime indiscrezioni, che ricalcano indizi trovati nel codice di Chromium, il progetto open source che fa da fondamento per i browser Opera, Google Chrome, Microsoft Edge, ma anche di Chrome OS, suggeriscono l’ipotesi di una nuova implementazione per quanto riguarda la fruibilità dei Chromebook sul lato gaming.

Chromebook gaming: ecco gli indizi

Questa possibilità non è del tutto senza senso, considerando che il mercato videoludico è in costante crescita. Allo stato attuale, i Chromebook garantiscono in ogni caso un certo ventaglio di possibilità sui videogiochi. Google Play Store, GeForce Now e Stadia ne sono alcuni esempi.

Ora come ora è però impensabile sfruttare questi dispositivi per un tipo di gaming più pesante concepito per alcune macchine dalle prestazioni formidabili. Un primo indizio riguarda un flag di funzionalità nel codice che parrebbe implementare il supporto per tastiere RGB, considerate un classico per i videogiocatori.

In realtà in Chromium si trovano tre indizi a possibili nuovi hardware: Ripple, Vell e Taniks. Il primo dovrebbe riferirsi a una tastiera per un tablet da gaming; il secondo potrebbe essere un giorno distribuito da OMEN, marchio dedicato al comparto videoludico, di proprietà HP.

Taniks invece è legata a Legion, reparto gaming di Lenovo, e, insieme a Vell, dovrebbe sfruttare una piattaforma Intel Core di 12esima generazione. Aspettiamo altre novità, sognando il futuro Chromebook gaming che potrebbe unire velocità e prestazioni elevate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here