Alcool test anche per il monopattino? Si dice che potrebbe diventare obbligatorio, ma è vero?

0
107

La guida in stato di ebbrezza è una delle principali cause degli incidenti in auto. Ma se invece si sta conducendo un monopattino elettrico? Pare che si stia pensando si sottoporre al test anche gli spericolati delle due (piccole) ruote.

scooter bolt
Bolt non perdona chi ha bevuto qualche bicchiere di troppo. – Androiditaly.com

Una startup ha deciso di mettere in maggiore sicurezza le strade agendo sui propri monopattini elettrici. Si tratta di Bolt, un’azienda che promuove servizi di mobilità alternativi alle auto private per migliorare la qualità di vita delle città. Tra le sue iniziative compare la messa a disposizione di scooter elettrici a noleggio. Tuttavia ora per poterne utilizzare uno servirà un piccolo controllo in più.

Appena si prova ad effettuare la scansione del QR Code del mezzo viene infatti proposto un test al cliente. Si tratta di una banale prova interattiva che testa la velocità di reazione alle immagini. Senza superare il test, il mezzo resta bloccato. Ma non si tratta di un giochino a caso, bensì di un modo per comprendere se la persona che intende prendere il monopattino sia sobria o sotto l’effetto di alcol e altre sostanze. Una sorta di versione alternativa dell’alcol test.

Al momento questo obbligo è previsto solo in una determinata fascia oraria, quella notturna. Nel dettaglio dalla mezzanotte alle quattro del mattino del venerdì e del sabato il test non perdona. Gradualmente è possibile che venga introdotto l’obbligo totale.

Controllo dell’ebbrezza ma non solo

monopattini per terra
Sono diversi i problemi da risolvere legati all’uso improprio dei monopattini elettrici. – Androiditaly.com

L’obiettivo che si è posta Bolt va ben oltre il riscontro dell’eventuale uso di alcolici prima di mettersi alla guida. Dato che i monopattini elettrici sono un mezzo “nuovo” cerca di prevedere dei sistemi per educare coloro che li utilizzano a una sorta di codice pensato apposta per questo veicolo. Sia per i suoi modelli, sia per tutti gli altri scooter.

Sul sito Bolt infatti menziona un aspetto che alcuni ancora trascurano, ossia quello del parcheggio. La comodità con i monopattini è che occupano poco spazio, ma ciò non significa che possano essere messi ovunque con il rischio di intralciare altri mezzi. Ecco perché le linee guida della compagnia precisano che è meglio sistemarli lontano da dove transitano le persone.

Anche indossare qualche protezione può tornare utile dato che una irregolarità del manto stradale può far perdere l’equilibrio ai meno allenati. Bolt raccomanda quantomeno l’uso di un caschetto.

 

🔴 FONTI: bolt.eu

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here