Ti piace FaceTime ma non vuoi un Apple? Facile, ora c’è la nuova versione per Android e Windows

0
31
Ti piace FaceTime ma non vuoi un Apple? Facile, ora c'è la nuova versione per Android e Windows
FaceTime è una applicazione sviluppata interamente per i devices di Apple, ma adesso potrà essere usata anche da chi non ne possiede - Androiditaly.com

Nonostante non sembrasse possibile, la Mela ha deciso di aprire le porte anche agli utenti Android e Windows per quanto riguarda l’utilizzo della sua applicazione, chiamata FaceTime. Vediamo di che cosa si tratta nello specifico questa iniziativa.

Ti piace FaceTime ma non vuoi un Apple? Facile, ora c'è la nuova versione per Android e Windows
FaceTime è una applicazione sviluppata interamente per i devices di Apple, ma adesso potrà essere usata anche da chi non ne possiede – Androiditaly.com

Con l’introduzione di iOS 15 e iPadOS 15 durante l’ultimo annuncio di Apple, l’azienda produttrice ha deciso di mettere a disposizione FaceTime anche per gli utenti di Android e Windows.

E questo è possibile soprattutto grazie alla nuova patch dell’applicazione, che consente agli utenti di potersi unire ad una videochiamata in ogni piattaforma che abbia un’interfaccia Web.

LEGGI ANCHE: La spunta lo standard USB Type C, il nuovo standard per ricarica dispositivi scelto dalla UE

Ma non è una versione ufficiale visto che si tratta di una Beta incompleta, per cui non funzionerà sicuramente al massimo in altri sistemi operativi. Tuttavia, già il fatto di essere riusciti a dare l’accesso agli utenti che non usufruiscono dei prodotti Apple è un grande traguardo, e non sarebbe strano se, in futuro, facessero lo stesso anche con iMessage.

Il funzionamento di FaceTime

Ti piace FaceTime ma non vuoi un Apple? Facile, ora c'è la nuova versione per Android e Windows
Oltre ad essere un’applicazione gratuita, l’accesso adesso sarà rivolto a chiunque – Androiditaly.com

L’interfaccia Web di FaceTime, come accennato in precedenza, è accessibile tramite Android, Windows o ChromeOS. Ciò che serve è avere l’ultima versione aggiornata sia di Google Chrome che di Microsoft Edge, mentre non sarà possibile avviare il software né da Mozilla Firefox e tanto meno da altri browser.

Essendo una web app, al momento potremo entrare soltanto in una videochiamata in corso tramite invito, quindi non avremo la possibilità di iniziarne una noi. E allo stesso modo, ovviamente, vale anche tra due device Android o Windows; servirà un componente Apple per poterla avviare, e potrà esserci soltanto l’inclusione di una persona nella conversazione. Di conseguenza solo un utente della Mela potrà creare il link, inviarlo ad altri e dare il via ad una chiamata.

LEGGI ANCHE: Google annuncia tantissime novità per i suoi dispositivi con Android: ecco le principali

Al di là di questi limiti, FaceTime è molto semplice ed intuitivo da usare, difatti quando entreremo in una videochiamata apparirà una schermata in cui ci chiederà di inserire un nickname, facendo a meno dell’AppleID, e una volta al suo interno potremo attivare o disattivare la camera e l’audio, oppure scegliere l’input e uscire dalla chiamata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here