Home News Ecco i Pixel 6 di Google: mai visto uno smartphone più avanzato

Ecco i Pixel 6 di Google: mai visto uno smartphone più avanzato

0
94

Siete stufi dei soliti smartphone sempre tutti uguali? I Pixel 6 di Google sono una vera rivoluzione.

Ecco nuovi Pixel 6 di Google – Androiditaly.com

Google ha inventato un nuovo tipo di smartphone

Google ha presentato i nuovi Pixel 6 e Pixel 6 Pro, due modelli di smartphone che segnano l’inizio di una nuova era. I nuovi dispositivi garantiscono un’esperienza di utilizzo unica, unendo il machine learning con l’intelligenza artificiale, due aspetti sottovalutati da molti, ma oggi fondamentali.

Dal testo che si scrive da solo, alla traduzione dei contenuti video in tempo reale: Il processore Tensor può questo e molto altro ancora. S tratta del primo Soc progettato da Google esclusivamente per gli smartphone Pixel.

Tensor, il processore intelligente

Tensor, il processore montato sui Pixel Google – Androiditaly.com

Nella presentazione ufficiale Google ha affermato di aver creato un nuovo processore perché i processori generici non riuscivano a stare dietro alle innovazioni introdotte nel campo dell’IA e dell’apprendimento automatico“. Ed ecco che Google ha pensato bene di realizzare un processore su misura, il Tensor appunto.

Tensor nel dettaglio

Tensor, il processore delle meraviglie – Androiditaly.com

I Pixel di Google rappresentano un ambiente protetto. Infatti il chip degli smartphone è dedicato alla sicurezza Titan M2 che lavorerà in combinazione con Tensor Security Core per proteggere i dati sensibili dell’utente, le password e i PIN. Google prevede anche 5 anni di aggiornamenti di sicurezza garantiti per tutti i clienti.

Tensor inoltre ha aumentato le potenzialità di traduzione in tempo reale in 48 lingue diverse ed è disponibile anche in WhatsApp, Google Chat, Snapchat, Twitter, Line e Instagram. Questa traduzione in tempo reale può spingersi anche alla traduzione di video YouTube o di un reel di Instagram in una lingua diversa dalla nostra.

LEGGI ANCHE: I Pixel di Google contro il crimine: ora registrano video in caso di pericolo in maniera automatica

Specifiche tecniche dei Pixel 6 e 6 Pro

Ecco le specifiche tecniche di Pixel 6 e Pixe 6 Pro – Androiditaly.com

Pixel 6 ha uno schermo da 6,4” OLED FHD+ (2400 x 1080 pixel), 20:9, con tecnologia Smooth Display che raggiunge i 90 Hz di frequenza di aggiornamento. Ha 8 GB di RAM LPDDR5 e per l’unità flash c’è il taglio da 128 GB e 256 GB (UFS 3.1). Altoparlanti stereo, tre microfoni, batteria da 4.614 mAh e carica rapida con USB-PD 3.0 e caricatore da 30 W venduto separatamente.

Entrambi i Pixel 6 hanno una camera principale da 50 MP, una ultra grandangolare da 12 MP e l’autofocus laser. Il Pixel 6 Pro ha anche la camera tele periscopica – quindi coricata sul retro – da 48 MP. Le camere sono disposte nella caratteristica fascia orizzontale a sbalzo già vista attraverso le indiscrezioni e lo spot del telefono. Tra i due cambia anche la camera frontale: 8 MP per il Pixel 6 e 11.1 MP per il Pixel 6 Pro.

LEGGI ANCHE: Pixel 6 Pro di Google il mostro di potenza che sbeffeggia i nuovi iPhone 13

Questa ve la risparmiamo!

Restando sull’ottimizzazione dei consumi, i 90 Hz e i 120 Hz dello schermo di Pixel 6 e Pixel 6 Pro hanno la tecnologia già citata che porta il nome di Smooth Display e che è molto simile alla ProMotion di iPhone 13. Quando non è necessaria un’alta frequenza di aggiornamento, per esempio per contenuti statici, lo schermo può scendere fino a un minimo di 10 Hz e risparmiare sensibilmente la batteria.

L’intelligenza dei Pixel

I Pixel 6 sono capaci anche di capire quando è l’ora più adatta per telefonare a un’azienda al fine di evitare un risponditore automatico. Inoltre, una volta che la telefonata è iniziata, sono in grado di distinguere se dall’altra parte c’è un essere umano o una voce registrata, interagire con il centralino automatizzato e digitare il numero adatto per mettere in contatto l’utente con una persona reale.

Inoltre con il machine leraning, dettare un messaggio ai Pixel 6 è tre volte più veloce che scriverlo a mano. Il sistema riconoscerà il contesto, la punteggiatura, e anche i contatti con i quali vogliamo iniziare per esempio una chat. Ora si possono “pronunciare” anche le emoji che verranno comprese e tramutate in icone.

I Pixel 6 riescono anche a riconoscere i tipi di pelle più scura e rispettare il loro tono naturale. In Google hanno ammesso che finora la fotografia computazionale era stata addestrata principalmente su persone con la pelle bianca. Quando gli algoritmi si trovavano di fronte a pelli più scure decidevano quindi di schiarire il soggetto perché immaginavano di trovarsi di fronte a un volto sottoesposto. Con Real Tone questo problema è stato superato.

Si ma quanto costano?

Prezzi del Pixel 6 e Pixel 6 Pro – Androiditaly.com

Pixel 6 costa 599 dollari, mentre Pixel 6 Pro lievita a 899 dollari. I 300 euro in più per il Pixel 6 Pro sono per la presenza dell’OLED LTPO e la camera tele. Invece il processore Tensor è montato su entrambi i modelli, rendendoli di fatto molto simili.

Quando arriveranno in Italia?

Pixel 6 e Pixel Pro sono preordinabili e le spedizioni partiranno dal 28 ottobre. Saranno disponibili anche in Italia sul Google Store a inizio 2022, ma per coloro che li vogliono subito è possibile comprarli sull’e-commerce francese Fnac e Pixel 6 e Pixel 6 Pro verranno spediti direttamente dalla Francia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here