Boeing riceve il via libera: entrerà nel business di internet satellitare con le sue risorse

0
23

È stato inaugurato un nuovo progetto volto a lanciare nello spazio una vasta gamma di satelliti. E a giudicare da quello che sappiamo, probabilmente non dovrà passare molto tempo prima che accada.

Boeing riceve il via libera: entrerà nel business di internet satellitare con le sue risorse
Il lancio dei satelliti Boeing, per quel che sappiamo, avverrà nel corso di questi anni – Androiditaly.com

Abbiamo saputo questa notizia grazie alla FCC, acronimo di Federal Communications Commission e che si occupa di regolare le comunicazioni negli USA, la quale ha approvato il proseguimento del progetto volto ad installare un’infrastruttura internet satellitare.

LEGGI ANCHE: Moto Watch 100 il gioiello di Motorola da polso accessibile a tutti

Di conseguenza, anche questa azienda ha intenzione di unirsi ad altre grandi società del settore e che hanno già avuto modo di farsi vedere in questo campo, come SpaceX con Starlink oppure Amazon con Kuiper per esempio.

In cosa consiste l’idea

Boeing riceve il via libera: entrerà nel business di internet satellitare con le sue risorse
Per poter velocizzare il processo, l’azienda spera di non dover effettuare eventuali rinvii – Androiditaly.com

Il programma Boeing consiste nel lanciare nello spazio 147 satelliti di cui 132 ad una altitudine di 1.056 chilometri e nella bassa atmosfera terrestre, mentre i restanti 15 verranno spediti tra i 27.000 e i 44.000 chilometri al di fuori dell’orbita geostazionaria.

Le posizioni scelte dovrebbero garantire una connessione veloce a tutti i consumatori e indipendentemente da dove si trovino, per cui è studiata per poter essere il più possibile efficiente e funzionale. L’obiettivo sarà quello di offrire internet negli USA, a Puerto Rico e nelle Isole Vergini. Quando il piano sarà completato, il servizio si estenderà a tutto il pianeta e non soltanto in questi territori.

Boeing utilizzerà il V-band, cioè una gamma di frequenze più alta rispetto a quella usata da Starlink e Kuiper. Così facendo verrà garantito un trasferimento dei file più rapido, in grado di superare un numero maggiore di interferenze nel momento in cui dovranno essere attraversati degli ostacoli solidi.

Questo progetto è possibile che verrà completato nell’arco di 12 anni. È una data lontana visto e considerato che non sappiamo cosa potrebbe succedere a lungo andare, ma è anche vero che si tratti di un programma difficile dato che, tutti quei satelliti, dovranno essere lanciati prima o poi.

LEGGI ANCHE: I produttori di smartphone in classifica, ecco chi sale sul podio del venditore dell’anno

L’unico problema riportato in merito a Boieng, seppur non sia confermato, è che, secondo SpaceX, le configurazioni scelte potrebbero creare delle interferenze. Tuttavia, la FCC ha affermato che la società non ha fornito sufficienti prove che possano confermare quanto detto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here