Le cure mediche scoperte dall’AI di DeepMind, chiamata Isomorphic

0
28

Una associazione ha condotto delle ricerche molto importanti per poter curare diverse malattie, e sembra che la base principale con cui siano state fatte sia proprio l’Intelligenza Artificiale.

Le cure mediche scoperte dall'AI di DeepMind, chiamata Isomorphic
Logotipo dell’associazione che si occupa di studiare la biologia tramite l’IA – Androiditaly.com

L’azienda di Alphabet, assieme alla collaborazione di Demis Hassabi, cioè il CEO di DeepMind, ha iniziato delle analisi sulle proteine sfruttando l’IA, la quale guida la sua iniziativa con l’obiettivo di scoprire nuovi farmaci.

LEGGI ANCHE: Ducati mette la tecnologia NFC nel suo nuovo monopattino PRO-III

Ciò a cui puntano, come sostiene la parent company di Google, è di utilizzare il più possibile delle tecnologie altamente intelligenti per poter studiare meglio i sistemi biologici complessi. In particolar modo, però, vorrebbero espandere ancora di più la loro ricerca che dovrebbe unire l’Intelligenza Artificiale con la biologia in poche parole.

L’obiettivo di DeepMind

Le cure mediche scoperte dall'AI di DeepMind, chiamata Isomorphic
L’intelligenza artificiale, essendo un concetto molto sofisticato, viene sfruttata in diversi campi – Androiditaly.com

Il focus dell’azienda è questo praticamente. Oltretutto potrebbe realizzarsi per davvero visto e considerato i successi di DeepMind, come quello di di prevedere la struttura molecolare tridimensionale delle proteine solamente da una sequenza di amminoacidi. Ismorphic Labs, dunque, metterà a disposizione l’IA, come meglio può, per poter arrivare a scoprire nuovi farmaci comprendendo dei passi della biologia troppo complessi per noi.

E lo possiamo capire dal nome della società e che richiama il concetto di isomorfismo nonché la possibilità di unire sistemi biologici e teoria dell’informazione. D’altro canto DNA e RNA, strutture molto difficili da comprendere, vengono utilizzate per la codifica e la trasmissione di informazioni.

Hassabi ha approfondito la questione dicendo che: “La biologia è probabilmente troppo complessa e caotica per essere racchiusa in un semplice set di equazioni matematiche. Ma come la matematica ha dimostrato di essere la migliore lingua per descrivere la fisica, la biologia potrebbe rilevarsi essere il perfetto campo di applicazione per l’Intelligenza Artificiale“.

LEGGI ANCHE: Motorola Defy, il nuovo smartphone realmente indistruttibile al prezzo di €399

In questo momento il CEO di DeepMind è l’Amministratore Delegato dell’azienda, di conseguenza ha il preciso compito mettere in piedi una squadra di ricercatori senza precedenti. Non a caso è alla ricerca di figure competenti in ambito biologico, di medicina chimica, di biofisica e di ingegneria, pertanto ha ufficialmente aperto una campagna di assunzione. Per cui, se qualcuno tra di voi è esperto in uno di questi campi, o addirittura ne conosce di più, potrebbe tentare di candidarsi per provare a far parte del suo team di specialisti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here