Nintendo colpisce duramente l’hacker delle sue Switch, con una multa da 10 Milioni di Dollari

0
281

La vicenda dell’uomo che aveva hackerato le Nintendo Switch per rivederle non si è ancora conclusa. Difatti, anche se doveva pagare una somma assurda di denaro, dovrà continuare a farlo risarcendo l’azienda con molti soldi in più.

Nintendo colpisce duramente l'hacker delle sue Switch, con una multa da 10 Milioni di Dollari
Le Nintendo Switch si sono trovate protagoniste di una situazione molto particolare – Androiditaly.com

Suppongo che ricordiamo un po’ tutti la storiella di un uomo che lavorava per la Nintendo, e che pare tenesse le sue Switch per poterle modificare e vendere successivamente. Non aveva fatto chissà quanti dollari, però sembra che, dopo essere stato scoperto ed arrestato, la multa da pagare sia aumentata ancora di più.

Parliamo di Gary Bowser, protagonista della vicenda di Kyoro e hacker canadese di 51 anni appartenente al gruppo Team-Xecuter. Ad inizio novembre, circa, era stato condannato a risarcire l’azienda di 4,5 milioni di dollari per aver compiuto atti illeciti a scopo di lucro.

LEGGI ANCHE: Se giochi a Fortnite puoi vincere 5.000 euro: ecco come

Inoltre, è già dal 2013 che l’uomo è accusato di aver “sviluppato, costruito, commercializzato e venduto diversi dispositivi di elusione che hanno permesso ai clienti dell’azienda di riprodurre versioni piratate di videogiochi, comunemente indicate come ROM“.

La nuova multa da pagare

Nintendo colpisce duramente l'hacker delle sue Switch, con una multa da 10 Milioni di Dollari
Dopo quest’ultima sentenza, finalmente il caso è stato archiviato per sempre. Tuttavia, pare che sia finita molto male per l’hacker – Androiditaly.com

Si pensava che la vicenda fosse terminata con un patteggiamento, ma, in realtà, dovevamo ancora attendere l’esito della causa civile che Nintendo of America aveva instaurato nei confronti di Gary Bowser, il quale ha accettato di versare persino più soldi per chiudere la questione in modo definitivo.

Di quale cifra stiamo parlando? 10 milioni di dollari. È chiaro che ci sia andata giù pesante, però dobbiamo tenere in considerazione il fatto che, l’azienda, abbia perso molto denaro a causa delle azioni di Gary Bowser, e in base a quello che era stato detto sappiamo che la somma richiesta non copra nemmeno del tutto i danni provocati da parte dell’uomo.

LEGGI ANCHE: 900 licenziamenti in un colpo solo con la complicità di Zoom: il caso

La sanzione cumulativa arriva fino a 14,5 milioni di dollari in totale, chiudendo per sempre questa vicenda che è iniziata con l’hacker ed è finita bene per Nintendo. D’altro canto, se la compagnia continuerà ad andare avanti, Gary Bowser, invece, dovrà scontare la sua pena negli Stati Uniti dopo essere stato recuperato dalla Repubblica Dominicana, luogo in cui era fuggito per sfuggire alle autorità in precedenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here