PS5 quasi hackerata: un gruppo ha fatto breccia nel suo OS

0
293

Sembra che un gruppo hacker conosciuto sia riuscito a superare le difese delle console della Sony come se niente fosse. Già in passato c’era riuscito con i precedenti dispositivi, e pare che si stia rivelando essere inarrestabile considerando che, adesso, ha preso di mira l’ultimo modello di PlayStation.

PS5 quasi hackerata: un gruppo ha fatto breccia nel suo OS
Le PlayStation 5 hanno dimostrato di essere molto vulnerabili agli attacchi hacker – Androiditaly.com

Stiamo parlando dello stesso team che, in precedenza, era riuscito a oltrepassare la sicurezza informatica delle PS3 e PS4, oltretutto con grande facilità. Come se non fosse sufficiente ha cambiato il proprio mirino, rivolgendolo verso il successore di queste console.

LEGGI ANCHE: Non risente della crisi dei chip: GoPro è già pronta per Natale

Difatti, il loro bersaglio attuale sono le PlayStation 5, e a preoccupare è il fatto che siano riusciti a superare con successo anche queste protezioni. Da quel che è stato affermato, in aggiunta, pare che non manchi molto al jailbreak totale; per il momento sono soltanto al primo passo.

L’attacco hacker e la risposta di Sony

PS5 quasi hackerata: un gruppo ha fatto breccia nel suo OS
Le prossime patch di Sony, probabilmente, avranno lo scopo di tentare di risolvere questo grave problema – Androiditaly.com

E la cosa bizzarra è che è stato il team stesso a rivelare le proprie azioni di proposito. Andando sul profilo twitter di fail0overflow, infatti, possiamo leggere come i ragazzi abbiano affermato di essere riusciti ad entrare in possesso delle chiavi di root della nuova console Sony. Questa falla di sicurezza è venuta fuori dall’ultimo aggiornamento, tant’è che Andy Nguyen, un hacker attivo in questo campo, non ha trovato difficile oltrepassare le loro difese.

Tutto ciò sta a significare soltanto una cosa. Ovvero che più avanti avremo un totale jailbreak delle PlayStation 5, e che quindi potrebbe portare all’installazione delle applicazioni di Linux sul sistema. Questo è possibile farlo, ovviamente, soltanto se si è degli esperti in questo ambito.

Dunque aspettiamoci di vedere i primi custom firmware per PS5, anche se non è detto che possa essere soltanto la console quella più colpita. Difatti, è probabile che ci siano anche altri dispositivi esposti esattamente come il modello di cui vi abbiamo appena parlato.

LEGGI ANCHE: Trony lancia un nuovo volantino a tempo con offerte shock

Per il momento Sony dovrà trovare un modo per poter “tappare” questo buco che, gli hacker, hanno sfruttato a loro vantaggio. Ma non è detto che ci riesca tanto facilmente vista e considerata la bravura che hanno dimostrato di avere questi ragazzi, anche se, agli esperti, probabilmente sarà sufficiente trovare la stessa strada che hanno seguito per loro per capire cosa fare.